Psicologia del trading
Adesso stai leggendo
Come non lasciare perdite interne? [Psicologia del trading]
0

Come non lasciare perdite interne? [Psicologia del trading]

creato Natalia BojkoFebbraio 19 2019

Indubbiamente, ogni operatore sa che la perdita sul mercato azionario non è altro che un elemento inseparabile di questo business. Accadono in ogni forma di attività lucrativa che comporta un rischio. Di norma, l'imprenditore sa che il prodotto o il servizio che offre potrebbe essere difettoso o non soddisfare in 100% le aspettative del cliente. Di conseguenza, genererà alcuni costi associati alle loro operazioni. E nei mestieri e nelle negoziazioni tradizionali, siamo molto spaventati da ciò che non possiamo prevedere: una perdita inaspettata. Il mercato azionario deve sviluppare una "barriera protettiva" che ci consenta di accettarlo e accettarlo.

STRUMENTI DI GESTIONE DEL RISCHIO

Cos'è la perdita interna?

parola strati di solito ci identifichiamo con parole come errore, fallimento, sbagliato o sbagliato. Il profitto mentre (diversamente sarebbe difficile) è associato agli antonimi positivi delle frasi precedenti, ad es. Equità, vittoria, buono, successo e razione. In generale, comprendiamo profitti o perdite come vincite o perdite o diritti e un errore. La connotazione negativa o positiva di entrambe queste parole influenzerà il modo in cui tratteremo la nostra perdita. Identificarla è associata a sentimenti soggettivi. Siamo guidati dalle emozioni, il che significa che gli elementi in rosso invece di essere trattati come l'elemento base del trading, iniziano a confermarci che abbiamo commesso un errore.

Perdita ≠ errore

Non sorprende che questa parola abbia un tono sgradevole. Le perdite soggettive sono trattate dall'uomo come un fallimento personale che colpisce un senso del proprio valore. A questo punto, abbiamo a che fare con la sua internalizzazione o interiorizzazione. È solo allora che diventa doloroso.

perdita di forexPrendere decisioni è il processo per raggiungere determinate conclusioni come risultato dell'analisi della situazione. La decisione stessa è la scelta di una delle possibili alternative (il trader di solito si basa sulla probabilità) in una situazione in cui non conosciamo tutti i fatti fino alla fine (sono noti solo in futuro). Prendendo il rischio di aprire una posizione corta o lunga, non scegliamo tra verità e menzogna. Le nostre azioni possono essere solo buone o cattive e una transazione redditizia o in perdita. Qual è il significato allora? Secondo la ricerca psicologica (principalmente dal libro Elisabeth Kubler-Ross), sembra che le persone tendono a identificarsi perdere soldi da fare ingiusto decisione. Pertanto, sono convinti di commettere un errore e di non correre rischi consapevoli.

Come si presenta il processo di personalizzazione delle perdite?

Secondo l'autore, sono citato, ci sono diverse fasi di base che possono essere trovate nel processo di internalizzazione della perdita.

I. Negazione

Un classico esempio di rifiuto è trovare conferma da altri operatori sulla correttezza della nostra decisione quando abbiamo una transazione che genera un grosso "meno" sul conto. Spesso abbiamo una posizione che porta profitto, e quando il mercato inizia a perdere slancio e gira nella direzione opposta, invece di chiuderlo, speriamo di "tornare a favore". Se non abbiamo il coraggio di sederci e contare quanto perdiamo in una cattiva transazione, neghiamo la realtà della perdita attuale.

II. rabbia

Questa fase richiede le spiegazioni più modeste. Frustrazione e rabbia possono essere indirizzate in qualsiasi direzione. Tra i fenomeni più comuni (in particolare tra i commercianti professionisti) è il suo scarico su parenti o familiari.

III. baratto

Non hai mai promesso te stesso, "Giuro, se il mercato tornasse al livello in cui era come volevo finirlo secondo la strategia, chiuderei la posizione," e poi hai pregato per chiuderlo a zero? Se è così, stai semplicemente cercando di sfuggire all'inevitabile.

IV. depressione

Un problema molto alla moda e sempre più comune della società moderna. Cosa si manifesta? Penso che non debba essere spiegato troppo. Allontanarsi dai propri cari, tristezza, sentirsi male, mancanza di volontà nel prendere consigli non sono tutti sintomi di depressione. Includono problemi di concentrazione, incapacità di prendere decisioni e mancanza di energia. Se ti senti costantemente stanco e ritirato dalla vita è il segnale migliore per liberarti dal mercato.

V. Accettazione

Questa parola è sinonimo di rassegnazione. Un trader che ha una posizione in perdita alla fine accetterà di chiuderlo in rosso. Molto spesso accade come un fattore esterno utile, attraverso il quale è costretto a prendere questa decisione.

Non sempre il processo di internalizzazione della perdita, mantenendo analogamente una dimensione abbastanza grande per, ad esempio, pulire il conto, appare esattamente come nei cinque punti sopra. Ogni ritorno nella direzione che abbiamo impostato, o il momentaneo movimento del mercato, porta la fase di rifiuto più volte. In un certo senso, il mercato azionario è un processo continuo (sebbene sia regolato, ad esempio, dagli orari di apertura). Di norma, è difficile determinare per quanto tempo terremo la posizione. In tale processo non è noto quando la transazione finirà. La continuità è uno dei fattori che influisce in modo significativo sull'internalizzazione. Perché? Ciò è dovuto al fatto che dobbiamo costantemente prendere una decisione. L'incertezza rilascia emozioni che favoriscono la percezione della perdita in base a fallimenti personali.

Cosa ne pensi?
Io
67%
interessante
20%
Eh ...
0%
Cosa?
0%
Non mi piace
0%
Tragedia
13%
Circa l'autore
Natalia Bojko
Natalia Bojko
Sta speculando attivamente sul mercato Forex da 2016, assumendo che le analisi più semplici portino i migliori risultati. Ha maturato la sua prima esperienza sul WSE e sul mercato delle materie prime. Attualmente è studentessa della Facoltà di Economia e Management di Białystok, dove sviluppa e co-crea attivamente l'Accademia della Borsa di Podlasie. In privato, un sostenitore del tempo libero attivo.

Lascia una risposta