Notizie
Adesso stai leggendo
I mercati perderanno con la Brexit dura? non necessariamente
0

I mercati perderanno con la Brexit dura? non necessariamente

creato Michał SielskiSettembre 17 2019

Direttore generale del regolatore britannico FCA Andrew Bailey ritiene che anche se la confusione con l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea si concluda in un "divorzio" senza contratto, la cosiddetta Brexit dura, i mercati finanziari non devono perderla. Certo, se si preparano prima.

Dialogo necessario con l'UE

Il direttore di FCA invita l'Unione europea a non impedire agli operatori di utilizzare gli scambi di Londra. Importanti politici della comunità europea hanno già menzionato che ciò può accadere nel caso della Brexit dura. Secondo Andre Bailey, questo sarà un altro colpo per i mercati finanziari del Regno Unito, che può causare perdite significative che saranno difficili da recuperare a lungo.

Vale la pena aggiungere che lasciare la Gran Bretagna senza contratto causerà problemi alle società quotate. Molti di loro operano in tutta la comunità e dovranno rispettare due ordini legali. Inoltre, alcune disposizioni entreranno in conflitto tra loro.

"È facile notare, quindi, che la liquidità del mercato, specialmente nel caso di tali società, verrà quindi distrutta senza alcun effetto positivo" - afferma Andrew Bailey in un discorso citato dalle maggiori agenzie globali.

Il capo della FCA ha anche invitato le autorità della Gran Bretagna, e soprattutto dell'Unione europea, a concentrarsi su questo problema, la cui ombra è già sospesa sul mercato dei capitali del Regno Unito, nonché sulla sterlina stessa, il cui valore sta sistematicamente diminuendo. Tuttavia, sostiene che l'organizzazione che gestisce vorrà principalmente aiutare le aziende in questo periodo difficile per loro.

"Alla FCA adottiamo un approccio pragmatico ai problemi emergenti. Saremo molto comprensivi, avendo cura di preservare l'integrità del mercato e proteggere i consumatori e l'utilizzo del mercato ". - dice Andrew Bailey.

Quali problemi porterà la Brexit ai trader?

Ricordiamo: la Brexit doveva succedere qualche mese fa. L'ultima scadenza è scaduta a marzo, ma è stata rinviata. Tuttavia, si afferma sempre più che la Gran Bretagna lascerà l'Unione europea senza un contratto. Pertanto, sono in corso lavori per garantire che i sistemi bancari e finanziari non siano interessati. Gli esperti sostengono che questa è una sfida molto più grande del "problema 2000 dell'anno", che era ancora ricordato da molti, che avrebbe dovuto causare il fallimento di molti sistemi informatici, ma poi si è concluso solo con la paura.

Quali problemi possono sorgere per gli operatori questa volta? La chiusura dei contratti futures, che avrà inizio nell'Unione europea, e il loro regolamento avverrà in un paese che sarà al di fuori della comunità. Anche l'accesso agli scambi stessi può essere problematico, così come lo scambio di informazioni con un paese che non appartiene all'UE.

Che dire dei broker Forex britannici?

I commercianti che utilizzano intermediari britannici si porranno sicuramente questa domanda. Secondo le linee guida FCA, i broker Forex al servizio dei residenti nei paesi dell'UE sono tenuti a tenere informati i propri clienti sui possibili rischi e conseguenze che potrebbero verificarsi in caso di Brexit difficile.

Non c'è praticamente alcun problema quando gestiamo il nostro account in una società con un ulteriore nell'UE. In questa situazione, avere un conto sotto la giurisdizione britannica "Flip" la negoziazione ai sensi delle normative di un altro paese della comunità è relativamente semplice e non dovrebbe influire in alcun modo sulle nostre posizioni.

In un messaggio inviato alcuni giorni fa da uno dei broker britannici leggiamo:

Cosa cambierà per me nel caso di uno scenario senza accordo?

Se ottobre 31 UK lascia l'Unione Europea senza accordo, come cliente europeo sarai in grado di trasferire il tuo conto regolamentato FCA sul conto regolamentato CySEC nella nostra unità gemella. Come parte di CySEC, non ci saranno cambiamenti nella tua fattura o esperienza di trading con noi- la piattaforma, i prezzi, i margini e la leva resteranno gli stessi previsti dalle normative FCA e potrai continuare a utilizzare i nostri servizi personalizzati come nostro stimato cliente.

Cosa succede nel caso dell'accordo con l'accordo?

Se ottobre 31 UK lascia l'UE con un accordo che consente alle società regolamentate FCA di servire i clienti europei, puoi continuare a fare trading con noi utilizzando un conto regolamentato FCA e non sono necessarie modifiche.

Ulteriori informazioni ti verranno inviate con l'avvicinarsi della data della Brexit. Ci saranno quindi informazioni più chiare e saremo quindi in grado di fornire informazioni più dettagliate su come trasferire agevolmente il tuo account per continuare la tua esperienza di trading senza interruzioni.

Cosa ne pensi?
Io
80%
interessante
20%
Eh ...
0%
Cosa?
0%
Non mi piace
0%
Tragedia
0%
Circa l'autore
Michał Sielski
Michał Sielski
Un giornalista professionista per oltre 20 anni. Ha lavorato, tra gli altri a Gazeta Wyborcza, recentemente associata al più grande portale regionale - Trojmiasto.pl. Sul mercato finanziario, che è presente da 18 da anni, è iniziato sul WSE quando le azioni di PKN Orlen, TP SA hanno colpito il mercato. Di recente gli investimenti si sono concentrati esclusivamente sul mercato Forex. In privato, paracadutista e amante delle montagne polacche.

Lascia una risposta