educazione
Adesso stai leggendo
Reserve Bank of Australia (RBA) - che cos'è la Reserve Bank of Australia
0

Reserve Bank of Australia (RBA) - che cos'è la Reserve Bank of Australia

creato Natalia BojkoGiugno 22 2020

Banche centrali svolgono un ruolo molto importante nel plasmare la stabilità nei mercati finanziari e nei sistemi fiscali nazionali e nella relativa politica monetaria. Oggi vi mostreremo cos'è la Reserve Bank of Australia - abbreviata in RBA Reserve Bank of Australia).

L'istituzione, con sede a Sydney, è operativa dal 1960. Analogamente ad altre banche centrali, ha filiali locali, comprese le unità straniere (tra le altre a Londra e New York).

Una breve storia della Reserve Bank of Australia

Vale la pena partire dal fatto che la Bank of Australia in teoria ha una storia più lunga di quella iniziata nel 1960. Prima della sua fondazione ufficiale, esisteva l'istituzione Commonwealth Bank of Australia (dal 1911), che ai sensi della Reserve Bank Act del 1959 era divisa in due parti. Solo a questo punto possiamo parlare dell'inizio ufficiale della RBA di oggi. L'idea per la sua vocazione è nata in connessione con il crollo del settore finanziario nel più piccolo continente. L'organismo nominato in questo campo era responsabile di garantire la stabilità del sistema e fornire servizi finanziari a basso costo. La forma rustica del suo predecessore RBA combinava le caratteristiche di una banca centrale e commerciale.

La Commonwealth Bank of Australia non era inizialmente un'istituzione nazionale. Piuttosto, si è concentrato sulla fornitura di servizi finanziari al governo e sul soddisfacimento dei bisogni "operativi" di base di stakeholder commerciali di ampia portata.

Non è stato fino alla prima guerra mondiale che si è confuso non solo con la situazione dell'Australia, ma principalmente con il debito interno associato agli alti costi delle operazioni. Grazie a ciò, la Commonwealth Bank of Australia si è arricchita con la funzione di gestione del debito pubblico. Negli anni 1914-1918 nacque un'altra idea (che fu creata dall'allora capo di questa istituzione - Denison Miller) per trasferire l'emissione di denaro australiano a la Banca. Fino ad ora, questo obbligo era sul tesoro.

Bacheca delle note australiane

La nuova entità ebbe inizio nel 1920. È grazie a lui che sono venuti Reserve Bank of Australia ha ottenuto diversi compiti aggiuntivi nel campo della politica monetaria. In effetti ANB (Noard delle note australiane) è stato il primo a svolgere operazioni sul mercato aperto. Era la vendita di titoli di stato. È giusto dire che è stato ANB a ottenere la radice dei compiti dell'attuale RBA. La politica di regolamentazione relativa all'offerta di moneta sul mercato si basava quindi sulle sue spalle. Grazie ad esso, è stato possibile ridurre i prezzi elevati (dopo la prima guerra mondiale) di beni e servizi e relativi indicatori macroeconomici (tenendo sotto controllo l'inflazione).

Fu solo dopo il 1924 che l'Australian Notes Board fu incluso nella composizione Commonwealth Bank of Australia. Fino ad ora ha funzionato come istituzione separata. Pertanto, la futura RBA ha ricevuto ulteriori funzioni direttamente correlate al sistema di emissione di denaro.

Un anno di svolta del 1960

Una vera svolta nel contesto delle banche centrali ebbe luogo in Australia nel 1959, quando fu adottato il Reserve Bank Act. Questo documento ha diviso l'istituzione esistente in due unità funzionanti separatamente. Uno di questi era la Reserve Bank of Australia, il cui ruolo e compiti si concentravano sulle banche centrali. Era autorizzato al servizio del governo, del debito e dell'emissione di denaro. In effetti, aveva anche l'autorità di condurre operazioni di mercato aperto e ha acquisito una notevole autonomia nel campo della "modernizzazione" dei tassi di interesse. La seconda filiale risultante dal Reserve Bank Act era la Commonwealth Bank of Australia. I suoi compiti e poteri si sono concentrati sulla conservazione dei depositi di risparmio e su una maggiore commercializzazione dei servizi, e quindi si sono concentrati su insediamenti e operazioni effettuati tra le unità aziendali e la popolazione.

Grazie alle attività della banca, a metà degli anni '60 furono introdotti tassi di interesse variabili in Australia. Un'altra modernizzazione del sistema finanziario è stata la sostituzione della sterlina australiana in dollari, che è l'AUD di oggi. Grazie a ciò, nel 1983 fu introdotto un tasso di cambio fluttuante nel più piccolo continente del mondo. La Reserve Bank of Australia ha abolito l'attuale controllo dei cambi.

Gli anni successivi (più moderni, 1996-1998) hanno portato alla separazione delle funzioni di vigilanza dalla banca (rispetto ai mercati finanziari e alle operazioni), a separare, nominato dal governo istituzioni. Entrambi APRA (Autorità australiana di regolamentazione prudenziale) e PSB (Scheda di sistema dei pagamenti), ha ricevuto una serie di poteri relativi al controllo e alla sicurezza dei sistemi di transazione.

Struttura organizzativa

La struttura organizzativa della Reserve Bank of Australia è abbastanza semplice. Si basa sulla divisione dei compiti di cui si occupa RBA. Tuttavia, guardando dalla prospettiva di altre istituzioni a livello centrale, la divisione organizzativa nella RBA non è così complessa. È composto da diversi comitati e consigli. Somiglia a questo:

  • Consiglio di vigilanza (politica bancaria, politica fiscale e monetaria)
    Glenn Stevens Reserve Bank of Australia

    Glenn Stevens, presidente della Reserve Bank of Australia.

  • Consiglio del sistema di pagamento (problemi di politica delle transazioni, sistemi di pagamento)
  • Comitato di revisione
  • Comitato per la Remunerazione
  • Comitato per la gestione dei rischi
  • Comitato esecutivo.

Capo della banca e presidente di due consigli (consiglio di sorveglianza e sistema di pagamento) è il presidente della banca. Attualmente, questa posizione è ricoperta da Glenn Stevens.

Obiettivi e compiti della Reserve Bank of Australia

Innanzitutto, la banca è tenuta a mantenere la stabilità del sistema finanziario. Questo concetto è associato a una serie di compiti minori, incluso il mantenimento di un livello costante di inflazione. Come la maggior parte delle banche centrali, è anche responsabile della gestione di tutti i pagamenti da parte delle istituzioni statali. Gestisce anche il livello di riserve auree e riserve in valuta estera. La politica monetaria e fiscale che persegue è progettata per massimizzare i benefici per gli "utenti" del dollaro australiano, cioè per supportare il popolo australiano. Una valuta stabile e un aumento controllato dei prezzi è la base per il funzionamento equilibrato dei mercati dei paesi sviluppati.

Reserve Bank of Australia risponde anche indirettamente alla produzione di dollari australiani. In realtà, l'istituzione che si occupa del suo problema è Nota Stampa in Australia. Tuttavia, il suo proprietario è RBA. Quindi, possiamo parlare di un po 'di indirettezza nel problema stesso, ma di immediatezza nella pianificazione e nel controllo delle dimensioni della stampa.

Cosa ne pensi?
Io
0%
interessante
Il 100%
Eh ...
0%
Shock!
0%
Non mi piace
0%
ferita
0%
Circa l'autore
Natalia Bojko
Natalia Bojko
Sta speculando attivamente sul mercato Forex da 2016, assumendo che le analisi più semplici portino i migliori risultati. Ha maturato la sua prima esperienza sul WSE e sul mercato delle materie prime. Attualmente è studentessa della Facoltà di Economia e Management di Białystok, dove sviluppa e co-crea attivamente l'Accademia della Borsa di Podlasie. In privato, un sostenitore del tempo libero attivo.

Lascia una risposta