Altro
Adesso stai leggendo
Come investire in obbligazioni? Guida per principianti [Tutorial]
0

Come investire in obbligazioni? Guida per principianti [Tutorial]

creato Forex ClubSettembre 15 2021

La maggior parte degli investitori si sente insicura con la sola esposizione al mercato azionario nel proprio portafoglio. Ciò è più spesso dovuto al fatto che la volatilità del portafoglio è equiparata al rischio. Di norma, agli investitori piace una curva del capitale liscia. "Smoothness" significa che l'eventuale calo del valore del portafoglio è piccolo e di brevissima durata. Per questo tipo di investitore, i periodi ribassisti sono particolarmente frustranti. Il periodo di lunghi cali è psicologicamente devastante per loro, poiché pensano di diventare più poveri (equiparano la valutazione attuale al valore intrinseco del titolo). Non tutti accettano che nel breve e medio termine i corsi azionari possano discostarsi significativamente dal loro valore fondamentale. Pertanto, il periodo di calo del mercato è molto stressante. Per tali investitori, ci sono quattro soluzioni:

  • smettere di investire in borsa;
  • utilizzare strategie di copertura del portafoglio;
  • scegli un intervallo più breve e investi in base all'analisi tecnica;
  • includere strumenti meno volatili nel portafoglio di investimento.

Smettere di investire in borsa è una delle scelte peggiori a lungo termine. Questo perché è l'asset class che ha dato agli investitori i rendimenti più alti negli ultimi 100 anni. Naturalmente, non tutti i mercati azionari battono altri asset, ma la diversificazione geografica del portafoglio azionario consente di trarre profitto dalla crescita dell'economia globale. "Tagliando" il mercato azionario, l'investitore stesso limita il potenziale di profitti a lungo termine. Queste non sono parole vuote. Di seguito i risultati della classifica annuale stilata da Credit Suisse sul mercato dei capitali americano:

01 Credito svizzero

fonte: Credit Suisse

L'utilizzo di strategie di copertura può essere paragonato all'acquisto di un'assicurazione. In cambio del premio, l'investitore si protegge da eventi imprevisti che possono abbassare significativamente la valutazione del portafoglio azionario.. Il portafoglio può essere coperto con strumenti quali: vendita allo scoperto, futures o opzioni. Lo svantaggio di una tale soluzione è il costo, il tempo speso per l'istruzione e la creazione di strategie di sicurezza e... pazienza. Le strategie di copertura richiedono pazienza, soprattutto in tempi in cui il mercato è in crescita. "Costo dell'assicurazione di successione" riduce i profitti durante un mercato rialzista, il che può frustrare l'investitore.

Un'altra soluzione è cambiare la tua strategia di investimento. Invece di costruire un "portafoglio per i prossimi 10 anni", l'investitore accorcia notevolmente l'orizzonte di investimento. La soluzione è swing trading o day trading. Tuttavia, il "costo" è un aumento delle commissioni pagate e molto più tempo speso per "tenere d'occhio il mercato". Va ricordato che il passaggio a una strategia a breve termine non protegge il portafoglio da significativi slittamenti di capitale.

È anche possibile includere in portafoglio asset che saranno meno correlati con il mercato azionario. Idealmente, la correlazione dovrebbe essere fortemente negativa. Poi, durante una flessione del mercato azionario, l'altra parte del portafoglio guadagnerebbe. Grazie a questo, quando le azioni sono a buon mercato, sarebbe possibile riequilibrare il portafoglio di investimenti (acquisto di azioni e vendita di un bene non correlato). Le obbligazioni sono uno degli asset che vengono volontariamente inclusi nel portafoglio di investimento. Nella parte successiva dell'articolo verrà discussa la questione dell'inclusione delle obbligazioni nel portafoglio di investimento.

Cosa sono le obbligazioni?

Un'obbligazione è un titolo di debito emesso per un periodo superiore a un anno. L'emittente dell'obbligazione (venditore) si obbliga nei confronti dell'acquirente (obbligazionista) a rimborsare il debito con gli interessi in pagamenti specificati, entro un determinato periodo di tempo. Le obbligazioni possono essere suddivise in diversi tipi. Ecco i più popolari:

  • tipo di coupon
  • come viene calcolato il tasso di interesse
  • tipo di garanzia per l'obbligazione
  • emittente
  • durata del periodo di maturazione

Tipo di coupon

La distinzione fondamentale tra le obbligazioni è il modo in cui viene pagata la cedola. I tipi più famosi sono i cosiddetti obbligazioni cedolari. Nel loro caso l'emittente si impegna a pagare interessi periodici denominati cedole. Associato anche alle obbligazioni è il termine "cedole tagliate". In passato le obbligazioni venivano emesse con cedole che venivano “tagliate” dopo ogni pagamento di interessi. Ecco un esempio di un titolo di Stato cinese del 1944:

02 Buoni Obbligazioni

fonte: eBay

Ci sono anche obbligazioni a cedola zero che non pagano interessi fino al rimborso dell'obbligazione. Gli interessi sono compresi tra la differenza dell'importo nominale e il prezzo di emissione. Di norma, il prezzo di emissione è pari al valore nominale, tuttavia, nel caso di un'obbligazione zero coupon, il prezzo di emissione è inferiore al valore nominale. Di conseguenza, l'investitore acquista l'obbligazione a sconto.

Tipo di interesse

Le obbligazioni possono avere un tasso di interesse variabile o fisso. In un contesto di tassi di interesse in aumento, sono preferibili obbligazioni con un tasso di interesse variabile (ad es., dipendente dal livello) tassi di interesse). D'altra parte, quando i tassi di interesse scendono, gli investitori preferiscono le obbligazioni a cedola fissa (il loro tasso di interesse non cambia insieme a un calo dei tassi di interesse di mercato).

Titoli obbligazionari

Questa è una cosa importante. Naturalmente, l'acquirente di obbligazioni non presume che l'emittente andrà in bancarotta (perché allora è meglio non investire nelle obbligazioni di questo emittente), ma dovresti sempre verificare se l'obbligazione ha delle garanzie. La garanzia può essere un'ipoteca su beni immobili o crediti (spesso questa soluzione viene utilizzata dalle società di recupero crediti). Di norma, le obbligazioni con buone garanzie hanno un tasso di interesse inferiore rispetto a quelle non garantite (a causa del minor rischio). I possessori di obbligazioni non garantite o subordinate sono in una situazione molto peggiore. In tale situazione, i detentori di tali strumenti di debito si trovano in una posizione inferiore nella liquidazione dei crediti nei confronti di un emittente obbligazionario insolvente. Più bassa è la posizione nella "coda di rimborso", maggiore è il rischio di perdere fondi in caso di fallimento dell'emittente.

emittente

Quando si investe in obbligazioni, è anche importante chi è l'emittente delle obbligazioni. I governi sono i maggiori emittenti di obbligazioni al mondo. Questo tipo di titolo è chiamato titolo del tesoro. Di norma, questo è il tipo più sicuro di debito interno. Questo perché lo stato raramente va in bancarotta. Questo perché ha sempre gli strumenti per far fronte all'aumento dei costi degli interessi (ad esempio inflazione o aumenti delle tasse). 

Seguono in termini di rischio i titoli dei governi locali e il debito delle agenzie governative. Tali titoli sono indirettamente garantiti dall'erario, pertanto sono caratterizzati da un rischio di investimento relativamente basso. La borsa polacca Catalyst elenca, tra le altre, obbligazioni di Varsavia. Una delle serie è prevista per la fine del 2030. Il tasso di interesse su questa serie di obbligazioni è 0,9% + WIBOR6M. Le più rischiose sono le obbligazioni emesse da società (obbligazioni societarie). Quando si acquista debito societario, un investitore dovrebbe leggere attentamente i termini e le condizioni dell'emissione e controllare le condizioni finanziarie dell'emittente.


Assicurati di leggere: Come investire in futures sui buoni del Tesoro


Durata del periodo di maturazione

Le obbligazioni possono essere suddivise anche in base al periodo di scadenza. Di norma, le obbligazioni si dividono in: a breve termine (fino a 2 anni), a medio termine (2-5 anni) e a lungo termine (oltre 5 anni). Va ricordato che più lunga è la scadenza, più sensibile è l'obbligazione alle variazioni del tasso di interesse. Pertanto, avere obbligazioni a cedola fissa a lungo termine influisce negativamente sulla performance del portafoglio poiché i tassi di interesse di mercato aumentano.

Obbligazioni in portafoglio - strategie

Ci sono molte strategie per investire in obbligazioni. Uno dei più popolari è il famoso 60-40. In questa strategia, il portafoglio è composto per il 60% da azioni e per il 40% da strumenti di debito. Il portafoglio viene ribilanciato periodicamente (ad esempio una volta al mese). Se, ad esempio, la quota di azioni è salita al 62%, alla fine del trimestre l'investitore vende le azioni e acquista obbligazioni con i fondi ricevuti. Le operazioni sono volte a riportare la composizione del portafoglio al valore di 60-40. Tuttavia, la strategia ha i suoi svantaggi. In periodi di "boom tranquillo", l'investitore "diluisce" le azioni (vende i vincitori) aumentando le posizioni in strumenti di debito con un tasso di rendimento potenziale molto più basso. Naturalmente, le varianti di questa strategia sono diverse. Da aggressivo con solo il 20% di obbligazioni in portafoglio a "difensivo" dove il 60% del patrimonio è investito in strumenti di debito.

Un altro problema che dovrebbe essere preso in considerazione è in cosa dovrebbe consistere il portafoglio del debito. Ogni scelta ha i suoi vantaggi e svantaggi. Se un investitore vuole massimizzare il reddito potenziale dal portafoglio obbligazionario, dovrebbe investire nel debito societario. Le obbligazioni hanno i rendimenti più alti  "Robaccia" (obbligazioni spazzatura). Tuttavia, i loro prezzi sono fortemente correlati con il mercato azionario. Di conseguenza, molte obbligazioni ad alto rendimento perdono valore durante problemi finanziari. Un esempio sarebbe ETF con esposizione al mercato delle obbligazioni spazzatura, che si è deprezzato di circa il 2020% durante il panico di marzo 50.

04 titoli spazzatura

Fonte: stooq.pl

D'altra parte, la scelta dei buoni del tesoro significa che il rendimento del portafoglio di debito è basso, a volte può essere inferiore all'inflazione. È meglio creare un mix che combini obbligazioni societarie e governative con diversi rischi di investimento. Ciò consentirà di aumentare il tasso di rendimento lasciando il rischio a un livello accettabile.

Un'altra domanda è se l'investitore vuole concentrarsi su obbligazioni a breve termine (meno sensibili alle variazioni dei tassi di interesse) o obbligazioni a lungo termine (con i tassi di interesse più elevati).


Assicurati di leggere: Come investire in futures su obbligazioni tedesche


Come costruire un'esposizione alle obbligazioni

Naturalmente, dopo aver determinato come dovrebbe essere il portafoglio di investimento, l'investitore deve decidere come vuole costruire un'esposizione in strumenti di debito. Può scegliere tra:

  • acquistare le obbligazioni da soli - è un processo che richiede tempo e molto capitale per ottenere benefici di diversificazione. Allo stesso tempo, l'investitore dovrebbe leggere i termini dell'emissione, esaminare la condizione finanziaria dell'emittente e non pagare più del dovuto per le obbligazioni sul mercato. Questa è una scelta che richiede molto tempo, ma ti dà il pieno controllo sulla composizione del portafoglio.
  • utilizzo di ETF - è una scorciatoia, l'investitore compra un "paniere" di obbligazioni. Gli ETF hanno una gamma molto ampia di politiche di investimento. Ci sono ETF che si concentrano solo sui titoli spazzatura statunitensi o sul debito pubblico europeo. Il rovescio della medaglia è dover pagare commissioni di gestione, commissioni e spread. Il vantaggio è che puoi costruire un portafoglio obbligazionario diversificato a un costo molto basso. Un esempio di un ETF che offre esposizione al mercato obbligazionario è ETF obbligazionario a medio termine Vanguard.
  • acquisto quote di partecipazione in LFI - è una scelta per gli investitori che non vogliono investire in ETF e scelgono le proprie obbligazioni per il portafoglio. Gli svantaggi sono le commissioni di gestione relativamente elevate e la mancanza di controllo sulla politica di investimento.
  • uso di derivati - è una scelta per gli investitori che apprezzano l'uso della leva finanziaria. Lo svantaggio è la piccola selezione di obbligazioni che hanno futures liquidi (principalmente buoni del tesoro delle maggiori economie).
05 Obbligazioni ETF

Grafico ETF obbligazionario Vanguard Intermediate-Term, intervallo W1. Fonte: xNUMX XTB.

Il rischio di investire in obbligazioni

Investire in obbligazioni non è privo di rischi. Ci sono alcuni rischi di cui essere consapevoli quando si acquistano obbligazioni. Questi sono:

  • rischio di credito - è il rischio di solvibilità dell'emittente obbligazionario. Al fine di minimizzare il rischio, è necessario analizzare attentamente la sicurezza delle obbligazioni e la situazione finanziaria dell'emittente. Vale anche la pena verificare se l'emittente ha il rating di un'agenzia di rating del credito (es. S&P, Fitch, Moody's).
  • rischio di tasso di interesse - la variazione del tasso di interesse incide sul prezzo delle obbligazioni a cedola fissa e sui rendimenti delle obbligazioni a tasso variabile. Un aumento dei tassi di interesse abbassa i prezzi delle obbligazioni a tasso fisso e aumenta la redditività delle obbligazioni a tasso variabile. Un altro problema che un detentore di obbligazioni deve affrontare è il rischio di reinvestimento. In una situazione di calo dei tassi di interesse, l'investitore ha il problema di reinvestire gli interessi al precedente (tasso più alto).
  • rimborso anticipato di obbligazioni - questa è una situazione che può sembrare favorevole in superficie. L'investitore recupera il capitale investito, cioè non ha più rischio di credito. Deve quindi reinvestire il capitale ricevuto nel mercato obbligazionario. Tieni presente che il rimborso anticipato delle obbligazioni priva l'investitore di futuri flussi di cassa positivi (cedole).
Cosa ne pensi?
Io
0%
interessante
100%
Eh ...
0%
Shock!
0%
Non mi piace
0%
ferita
0%
Circa l'autore
vuoto
Forex Club
Forex Club è uno dei più grandi e antichi portali di investimento polacchi - forex e strumenti di trading. È un progetto originale lanciato nel 2008 e un marchio riconoscibile focalizzato sul mercato valutario.

Lascia una risposta