Altro
Adesso stai leggendo
Come investire in energia durante la crisi energetica? [Guida]
0

Come investire in energia durante la crisi energetica? [Guida]

creato Saxo BankAgosto 18 2022

Siamo abituati a non pensare al settore energetico, ma la crescente crisi globale associata ha messo in luce i nostri deficit di energia primaria. Sono il risultato di molti anni di investimenti insufficienti nell'industria dei combustibili fossili e di una scalabilità insufficientemente rapida delle fonti di energia rinnovabile nel contesto della trasformazione verde e dell'elettrificazione della nostra economia. Al momento, sembra più probabile che il settore energetico - sia non rinnovabile che rinnovabile - produca rendimenti interessanti poiché avremo bisogno sia per affrontare la crisi energetica a breve termine sia per aspirare a un futuro energetico più verde a lungo termine .


Circa l'autore

Peter Garry Saxo Bank

Peter Garry - direttore della strategia dei mercati azionari in Saxo Bank. Sviluppa strategie di investimento e analisi del mercato azionario e delle singole società, utilizzando metodi e modelli statistici. Garnry crea Alpha Picks per Saxo Bank, una rivista mensile in cui vengono selezionate le aziende più interessanti negli Stati Uniti, in Europa e in Asia. Contribuisce inoltre alle previsioni trimestrali e annuali di Saxo Bank "Previsioni sconvolgenti". Fornisce regolarmente commenti in televisione, tra cui CNBC e Bloomberg TV.


La crisi energetica continua a peggiorare

I prezzi dell'elettricità in Europa sono nove volte superiori alla media storica dopo il 2007, poiché la mancanza di investimenti e l'abbandono delle forniture energetiche dalla Russia hanno fortemente limitato l'offerta di energia sul mercato. Già prima della pandemia abbiamo dedicato molti articoli alla trasformazione verde, che prevede l'espansione delle fonti di energia rinnovabile e l'elettrificazione di tutti i settori dell'economia al fine di ridurre le emissioni di anidride carbonica associate al nostro attuale tenore di vita. Trasformare gran parte del settore dei trasporti verso l'elettricità o combustibili ecologici, il passaggio della fonte di riscaldamento dal gas naturale all'energia rinnovabile attraverso l'elettrificazione (pompe di calore aria-acqua), ecc. è un compito molto difficile, perché l'aumento della nostra ricchezza (misurato dal PIL) coincide perfettamente con l'aumento delle emissioni di anidride carbonica negli ultimi 300 anni. Lo abbiamo descritto nell'articolo "Verità scomoda su energia e PIL". Separare la nostra funzione generatrice di ricchezza dalla nostra impronta di carbonio è forse il compito più importante che l'uomo si sia mai prefissato.

Prezzi dell'energia in Germania

Elettricità tedesca al carico base nella prospettiva di 1 anno. Fonte: Bloomberg.

Non esiste una soluzione "universale" alla crisi energetica

Secondo il rapporto pubblicato da BP, "Revisione statistica 2022 dell'energia mondiale"(" Global Energy Statistical Review 2022 "), la domanda di energia primaria nel 2021 ha eclissato i dati del 2019, suggerendo che la domanda globale di energia è ora superiore a quanto non fosse prima della pandemia e l'uso di combustibili fossili (82%) è solo leggermente diminuito rispetto alla situazione di cinque anni fa (85%). Viviamo ancora, in larga misura, in un'economia basata sui combustibili fossili. Le cose cambieranno nel tempo ed è probabile che la quota di combustibili fossili diminuisca, ma è ingenuo presumere che il mondo possa realizzare una trasformazione verde elettrificando tutto da fonti di energia rinnovabile. Gli investitori dovrebbero inoltre tenere presente che il cambiamento nella domanda di energia primaria è determinato principalmente dai paesi non appartenenti all'OCSE. L'energia rinnovabile non sta crescendo abbastanza rapidamente per effettuare una transizione completa a causa del ritmo dell'elettrificazione e recentemente i CEO di Orsted e Vestas si sono lamentati della burocrazia nell'approvazione di nuovi progetti di parchi eolici offshore.

La legge statunitense sul clima e la tassazione recentemente adottata riconosce che avremo bisogno di petrolio e gas più a lungo del previsto tre anni fa, quindi la nostra attuale crisi energetica rende ugualmente buoni investimenti sia per le energie rinnovabili che per i combustibili fossili. Il Paniere Tematico Energie Rinnovabili è terzo in termini di risultati quest'anno; il leader è un paniere di materie prime (compresi petrolio e gas e società minerarie).

La nostra visione del futuro dell'energia è che non esiste una soluzione "taglia unica" per l'attuale problema energetico. Dobbiamo puntare sulla diversificazione energetica. Avremo bisogno di molte diverse fonti di energia e non dovremmo fare affidamento su una sola. La dipendenza della Germania dal gas naturale nel suo modello economico si è rivelata il tallone d'Achille. Anche il fermo impegno della Francia nel nucleare si è rivelato insostenibile a causa della corrosione e ora anche delle temperature eccessivamente elevate dell'acqua nei fiumi. Il mondo deve investire in tutti i tipi di energia, motivo per cui, a nostro avviso, gli investitori dovrebbero garantire in futuro l'esposizione a un'energia ampiamente compresa.

temi di equità saxo

Il settore delle energie non rinnovabili in sintesi

In questo materiale di mercato azionario, ci concentriamo sull'energia non rinnovabile perché è la parte del settore energetico che è cambiata maggiormente rispetto alle valutazioni e alle aspettative del mercato e dove c'è spazio per un ulteriore riprezzamento. Nonostante i prezzi elevati del petrolio e del gas, il settore energetico è ancora relativamente economico, come abbiamo già descritto a maggio nell'articolo "Le azioni delle società energetiche globali sono le più economiche degli ultimi 27 anni", In cui abbiamo misurato la valutazione in base al tasso di rendimento del flusso di cassa libero. Anche i prezzi elevati del petrolio e del gas hanno portato a registrare i profitti di raffinazionee recentemente al più alto profitto trimestrale mai registrato nel settore energetico globale, che abbiamo descritto nell'articolo "I profitti hanno raggiunto livelli record e l'inflazione si sta rivelando vincente".

Il settore energetico globale (definito dallo standard GICS ed essendo un settore dell'energia non rinnovabile) è ancora economico rispetto al mercato azionario globale e il XNUMX mesi EV /EBITDA è di due deviazioni standard al di sotto della media dello spread di valutazione dal 2005. In termini di rendimento totale, il settore energetico globale ha sovraperformato il mercato azionario globale dopo il 1995 (vedi grafici sotto). Vale anche la pena notare che, come misurato dal moltiplicatore EV / EBITDA a XNUMX mesi, il settore delle energie rinnovabili è valutato due volte più del settore delle energie non rinnovabili, riflettendo le differenze nelle aspettative sul futuro, catturate dal mercato nella sua valutazioni.

Come descritto nelle nostre previsioni per il primo trimestre, l'attuale rendimento da dividendo e la sua crescita prevista suggeriscono che il settore energetico globale ha un rendimento atteso a lungo termine del 10% annualizzato, ovviamente soggetto a un elevato grado di incertezza legato alla compressione nella valutazione di azioni in questo settore o un aumento futuro dei dividendi inferiore a quello attualmente previsto.

settore energetico mondiale

Il modo più semplice per investire nel settore energetico è fondi di scambio (ETF) monitorare questo settore e la maggior parte degli investitori dovrebbe farlo. Un altro approccio consiste nell'investire in parti specifiche del settore delle energie non rinnovabili. Le tabelle seguenti mostrano le prime cinque società per valore di mercato in ciascuna delle industrie energetiche GICS. Come mostrato dai rendimenti totali quinquennali nella colonna "USD", i settori della sola perforazione e delle attrezzature di perforazione hanno registrato i risultati peggiori, poiché un calo degli investimenti dopo il 2015 si è tradotto in un calo dell'attività nel settore. I giganti del petrolio e del gas sono andati meglio in termini di attività di raffinazione e commercio. Negli ultimi cinque anni, le industrie più performanti nel settore energetico sono state il settore della raffinazione, grazie al fatto che i margini di raffinazione ( crack spread, la differenza tra i prezzi del greggio e dei prodotti di raffineria) è aumentata durante la pandemia. Anche l'industria globale del carbone stava andando molto bene nel contesto del cambiamento climatico e delle restrizioni emissioni di diossido di carbonio È un'osservazione triste, ma dobbiamo essere consapevoli che la principale fonte di combustibile per la produzione di elettricità nel mondo è ancora il carbone.

aziende energetiche 1 aziende energetiche 2

Broker Forex che offrono ETF e azioni

Un numero crescente di broker forex ha un'offerta piuttosto ampia di azioni, ETF e CFD su questi strumenti. Ad esempio su XTB oggi troviamo oltre 300 ETF, a Saxo Bank quasi 3000.

Mediatore Marittimo xtb 2 Saxo Bank oltre 500 loghi
Fine Polska Dania Cipro *
Numero di scambi in offerta 16 scambi 37 scambi 24 scambi
Numero di azioni nell'offerta circa 2300 - azioni
circa 1800 - CFD su azioni
19 - azioni
8 - CFD su azioni
circa 3 - CFD su azioni
L'importo dell'ETF offerto 194 - ETF
112 - CFD ETF
3000 - ETF
675 - CFD ETF
circa 100 - CFD su ETF
Deposito minimo 0 zł
(minimo consigliato 2000 PLN)
2 000 EUR 500 zł
Piattaforma xStation Saxo Trader Pro
Saxo Trader Vai
Piattaforma Plus500

* Offerta PLUS500 CY

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Da 72% a 89% dei conti degli investitori al dettaglio registrano perdite monetarie a seguito del trading di CFD. Pensa a capire se funzionano i CFD e se puoi permetterti l'elevato rischio di perdere i tuoi soldi.

Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è una raccomandazione e non intende incoraggiare nessuno a intraprendere alcuna attività di investimento. Ricorda che ogni investimento è rischioso. Non investire denaro che non puoi permetterti di perdere.
Cosa ne pensi?
Io
0%
interessante
100%
Eh ...
0%
Shock!
0%
Non mi piace
0%
ferita
0%
Circa l'autore
Saxo Bank
Saxo Bank è una banca di investimento danese con accesso a oltre 40 strumenti. Il Gruppo Saxo offre diversificazione geografica e protezione dei depositi al 100% fino a EUR 100, fornita dal Fondo di garanzia danese.