Indici
Adesso stai leggendo
Come negoziare l'indice US DJIA 30? [Guida]
0

Come negoziare l'indice US DJIA 30? [Guida]

creato Forex ClubAgosto 25 2021

Uno degli indici più famosi che danno esposizione alle società statunitensi è Media industriale Dow Jones 30 (DJIA 30). È uno dei pochi indici ponderato per prezzo. È anche uno degli indici più antichi al mondo. Tuttavia, molti professionisti ora credono che il DJIA non adatto come punto di riferimento che mostra le condizioni del mercato azionario statunitense. A causa del numero limitato di società (solo 30), è difficile per lui rappresentare adeguatamente la struttura del mercato azionario americano. Molto più adatti a questo scopo sono indici come S&P 500 o Russel 3000. 

Il Dow Jones Industrial Average è ponderato in base al prezzo. Ciò significa che le società con un valore nominale delle azioni più elevato hanno un peso maggiore nell'indice. Nel calcolo dell'indice con questo metodo, il divisore è molto importante, poiché viene rettificato per frazionamenti di azioni effettuati da società incluse nell'indice. A partire dal 3 giugno 2021, il divisore era 0.15189il che significa che un aumento del prezzo delle azioni di qualsiasi componente di $ 1 si traduce in un aumento dell'indice DJIA di 6,5837 punti. Vale la pena ricordare che l'indice può includere società appartenenti all'indice S&P 500. Sono escluse le società operanti nei segmenti dei trasporti e dei servizi di pubblica utilità. 

Storia dell'indice DIJA

La storia dell'indice risale al XIX secolo. Il primo Dow Jones Industrial Average è stato calcolato il 26 maggio 1896. È interessante notare che non è l'indice più vecchio che viene ancora calcolato. Il palmo prioritario è il Dow Jones Transportation Average, istituito nel 1884. L'indice DJIA è stato creato da Charles Dow, che ha lavorato per il Wall Street Journal e ha co-fondato il Dow Jones & Company.

Inizialmente, il Dow Jones Industrial Average comprendeva 12 componenti, tra cui:

  • L'American Cotton Oil Company (ora parte di Unilever),
  • The American Sugar Refining Company (ora parte di Domino Foods Inc.),
  • Tennessee Coal, Iron and Railroad Company (parte di US Steel dal 1907),
  • United States Rubber Company (attualmente singole unità della società fanno parte di società come Michelin o Raytheon),
  • General Electric Company (ancora quotata in borsa).
00 American Sugar Refining Company

Fonte: campagna dell'American Sugar Refining Company

L'indice ha fissato il suo minimo durante il panico del 1896, quando è sceso al livello inferiore a 28,48 punti. Vale anche la pena ricordare il 1914, quando il DJIA 30 è sceso da 71,4 punti all'inizio di luglio a poco più di 49 punti nell'ottobre 1914. Vale la pena ricordare, tuttavia, che tra il 30 luglio e il 12 dicembre 1914 gli scambi sul NYSE furono chiusi. Tuttavia, le società sono state quotate sul mercato OTC grazie ai broker. Dopo l'apertura del mercato a dicembre, l'indice è salito a 74,56 punti.

01 Dow 36

Nel 1916, l'indice fu esteso a 20 società. Tra le società che erano allora componenti dell'indice si possono citare Società americana di telefonia e telegraf (AT&T) czy Western Union società. Nel 1928, l'indice salì a 30 componenti. Aziende come Chrysler (ora parte della Fiat italiana) e Wright Aeronautical (ora parte della Curtiss-Wright quotata in borsa) hanno aderito al DJIA. Nel 1929, il Dow Jones Industrial Average stabilì un nuovo record di 381,17 punti. Pochi anni dopo (nel 1933) l'indice scese al livello di 41,22 punti. Il picco del 1929 non fu superato fino al novembre 1954 (dopo più di 25 anni). Il livello di 1000 punti è stato rotto per la prima volta il 14 novembre 1972. A sua volta, il 10 marzo 000 è stato superato il livello di 29 punti. Durante il regno della bolla delle dotcom, è stato scritto un libro Dow 36,000: la nuova strategia per trarre profitto dall'imminente aumento del mercato azionarioche è stato rilasciato nell'ottobre 1999. Secondo gli autori del libro, l'indice avrebbe dovuto superare questo livello prima del 2005. 

È interessante notare che finora la previsione non si è avverata. Attualmente, l'indice ha oltre 35 punti. 

Grafico - Media industriale Dow Jones 30


Composizione dell'indice

Secondo i dati forniti da S&P Dow Jones Indices (SPDJI), l'indice DJIA ha 30 componenti. A fine luglio 2021, il dividend yield di questo indice era dell'1,83%. Il 30 luglio 2021, la componente più grande del Dow Jones Industrial Average aveva una capitalizzazione media di 361,2 miliardi di dollari. Le componenti maggiori dell'indice sono state Apple ($ 2446 miliardi) e Microsoft ($ 2 miliardi). All'altra estremità c'erano aziende come The Travelers Companies ($ 263 miliardi) e Walgreen ($ 40 miliardi).

Le quote maggiori sono detenute da società dei seguenti settori:

  • IT - 22%,
  • sanità - 17%,
  • industria - 16,3%,
  • finanza - 15,9%,
  • beni discrezionali - 13,9%.

I componenti principali dell'indice sono le seguenti società:

  • Mela
  • Microsoft,
  • Visa,
  • Johnson & Johnson,
  • JP Morgan.

Di seguito è riportata una breve panoramica di alcune delle società dell'indice Dow Jones Industrial Average 30.

Apple

Storia dell'azienda Apple risale alla fine degli anni '70. Durante questi decenni, l'azienda è riuscita a lanciare sul mercato molti prodotti innovativi. L'azienda è nota per i suoi smartphone (iPhone), che trovano i loro ammiratori in molti paesi. È una delle "cinque grandi" società tecnologiche americane (le altre sono Amazon, Google, Facebook, Microsoft). Apple guadagna anche vendendo i suoi computer (Mac), Apple Watch e offrendo molti servizi aggiuntivi (Apple Store, Apple Music, Apple TV, iCloud). 

Apple 2017 2018 2019 2020
Reddito $ 229,234 miliardi $ 265,595 miliardi $ 260,174 miliardi $ 274,515 miliardi
Utile operativo $ 61,344 miliardi $ 70,898 miliardi $ 63,930 miliardi $ 66,288 miliardi
Margine di operatività 26,76% 26,69% 24,57% 24,15%
Utile netto $ 48,351 milioni $ 59,531 miliardi $ 55,256 miliardi $ 57,411 miliardi
03 Apple

Grafico azionario Apple, intervallo W1. Fonte: xNUMX XTB.

Nike

È una delle aziende incluse nell'elenco Fortune 500. La storia dell'azienda risale alla metà degli anni '60. L'azienda ha rapidamente guadagnato popolarità ed è ora uno dei più grandi produttori di calzature e abbigliamento  gli sport. Ora sta diventando più di un marchio di stile di vita. I prodotti dell'azienda includono prodotti come AirMax, Jordan e Nike Blazers. Il motto dell'azienda è "Just Do It". Nike possiede anche il marchio Converse. Nike è entrata nel DJIA nel 2013 quando ha sostituito Alcoa.

Nike Esercizio 2017 Esercizio 2018 Esercizio 2019 Esercizio 2020
Reddito $ 36,397 miliardi $ 39,117 miliardi $ 37,403 miliardi $ 44,538 miliardi
Utile operativo $ 4,445 miliardi $ 4,772 miliardi $ 3,115 miliardi $ 7,231 miliardi
Margine di operatività 12,21% 12,20% 8,33% 16,24%
Utile netto $ 1,933 miliardi $ 4,029 miliardi $ 2,539 miliardi $ 5,727 miliardi
04 Nike

Grafico azionario Nike, intervallo W1. Fonte: xNUMX XTB.

P&G

È una delle più grandi aziende di prodotti di consumo. Vale la pena ricordare che è la società con la più lunga "esperienza" degli attuali componenti dell'indice. P&G è entrata a far parte del Dow Jones Index nel 1932. L'azienda ha un "portfolio" di marchi molto ricco, che comprende: Ariel, Oral-B, Blend-a-med, Pampers, Lenor, Fairy, Gillette, Braun, Old Spice, Head & Shoulders e Always.

P&G Esercizio 2018 Esercizio 2019 Esercizio 2020 Esercizio 2021
Reddito $ 66,832 miliardi $ 67,684 miliardi $ 70,950 miliardi $ 76,118 miliardi
Utile operativo $ 13,689 miliardi $ 14,207 miliardi $ 16,860 miliardi $ 18,793 miliardi
Margine di operatività 20,48% 20,99% 23,76% 24,69%
Utile netto $ 9,485 miliardi $ 3,634 miliardi $ 12,764 miliardi $ 14,306 miliardi
05 P&G

Grafico azionario P&G, intervallo W1. Fonte: xNUMX XTB.

J&J

È una delle poche società statunitensi con un rating creditizio AAA da S&P. Quindi questo è un livello più alto di quello del governo degli Stati Uniti (AA +). Storia Johnson & Johnson risale al 1886. La società è stata inclusa per l'ultima volta nell'indice DJIA nel 1997. L'azienda ha un "portafoglio" molto ricco di prodotti di consumo, tra cui Listerin, Johnson's e Neutrogena. L'azienda fornisce anche farmaci e vaccini (incluso il COVID-19) e produce strumenti medici.  

J&J 2017 2018 2019 2020
Reddito $ 76,450 miliardi $ 81,581 miliardi $ 82,059 miliardi $ 82,584 miliardi
Utile operativo $ 18,897 miliardi $ 21,175 miliardi $ 20,970 miliardi $ 20,014 miliardi
Margine di operatività 24,72% 25,95% 25,54% 24,23%
Utile netto $ 1,300 miliardi $ 15,297 milioni $ 15,119 miliardi $ 14,714 miliardi
06 Jnj

Grafico azionario J&J, intervallo W1. Fonte: xNUMX XTB.

3M

Fino al 2002, l'azienda si chiamava Minnesota Mining and Manufacturing Company e da quasi vent'anni si chiama 3M. È una delle più grandi aziende americane. La società è stata inclusa nell'indice DJIA 30 nel 1976. L'azienda ha molti settori di attività. L'azienda si vanta di avere oltre 100 brevetti. L'offerta dell'azienda comprende abrasivi, nastri (domestici, edili e industriali), dispositivi e accessori medici e prodotti per la casa.

3M 2017 2018 2019 2020
Reddito $ 31,657 miliardi $ 32,756 miliardi $ 32,136 miliardi $ 32,184 miliardi
Utile operativo $ 7,333 miliardi $ 7,767 miliardi $ 7,136 miliardi $ 7,072 miliardi
Margine di operatività 23,16% 23,71% 22,20% 21,97%
Utile netto $ 4,859 miliardi $ 5,349 miliardi $ 4,570 miliardi $ 5,384 miliardi
07 3m

Grafico azionario 3M, intervallo W1. Fonte: xNUMX XTB.

Walmart

L'azienda è stata fondata da Sam Walton nel 1962. Nei decenni successivi, Walmart è diventato il più grande rivenditore al mondo. Dal 2014 è anche l'azienda che genera i maggiori ricavi al mondo. L'azienda impiega anche oltre 2,3 milioni di persone. Walmart gestisce una catena di supermercati con i mercati più grandi negli Stati Uniti, in Messico e in Canada. La società possiede anche azioni della società indiana Flipkart, che opera nel mercato dell'e-commerce. 

Walmart 2017 2018 2019 2020
Reddito $ 500,343 miliardi $ 514,405 miliardi $ 523,964 miliardi $ 559,151 miliardi
Utile operativo $ 20,937 miliardi $ 21,957 miliardi $ 21,468 miliardi $ 26,948 miliardi
Margine di operatività 4,18% 4,27% 4,10% 4,82%
Utile netto $ 10,523 miliardi $ 7,179 miliardi $ 15,201 miliardi $ 13,706 miliardi
08 walmart

Grafico azionario Walmart, intervallo W1. Fonte: xNUMX XTB.

Cosa può influenzare il DJIA 30?

La condizione dell'economia americana e mondiale

L'indice è dominato da società multinazionali che generano ricavi da molti paesi. Di conseguenza, il rallentamento economico dell'economia globale potrebbe influire negativamente sui risultati finanziari delle aziende. Le aziende che generano gran parte dei loro ricavi negli Stati Uniti dipendono maggiormente dalla situazione economica dell'economia americana. Un esempio di tale azienda è Walmart, che ha 5342 punti vendita negli Stati Uniti e 6101 nei mercati esteri. 

Risultati finanziari delle aziende

A lungo termine, i risultati finanziari della società sono i più importanti nella valutazione della società. L'aumento dei ricavi, dei profitti e del flusso di cassa libero (FCF) sono argomenti solidi per aumenti a lungo termine dei prezzi delle azioni. Per questo motivo vale la pena seguire i risultati finanziari delle società incluse nell'indice. Soprattutto quelli che hanno il maggiore impatto sulla modifica del valore dell'indice.

Come puoi investire nell'indice Dow Jones 30

Future DJIA 30

A causa del fatto che il DJIA è uno degli indici americani più popolari, l'offerta di contratti future su questo indice è molto ampia. Un investitore può usufruire di un contratto di grandi dimensioni (Grande Dow) con un moltiplicatore di $ 25 per punto. Ciò significa che il valore nozionale del contratto dell'indice DJIA è attualmente di $ 875.

Un'altra possibilità è quella di utilizzare un contratto "normale" di $ 10. Questo ti dà la possibilità di negoziare un contratto future con un valore nominale superiore a $ 350. Naturalmente, questa non è la fine delle possibilità. Per chi desidera ridimensionare le proprie posizioni in modo più preciso, è disponibile una versione "mini" del contratto. Il moltiplicatore è $ 000, il che significa che è solo 5/1 della dimensione del "Big Dow" e metà del contratto "base".

Tuttavia, non è necessario disporre di un capitale significativo per investire in future su questo indice. Da meno di due anni sono operativi contratti “minori”, che si chiamano micro e-mini. Il valore di un punto in questo indice è $ 0,5 (1/10 del contratto e-mini), il che significa che il valore nozionale del micro contratto è $ 17.

Contratti per differenze di cambio (CFD)

Un'altra opzione, particolarmente apprezzata dai trader al dettaglio, è speculare sui contratti Dow Jones 30 per differenza (CFD) con i broker Forex. A causa della popolarità dell'indice, praticamente ogni broker lo offre. Tuttavia, va ricordato che a causa della mancanza di standardizzazione degli strumenti CFD, l'offerta può differire a seconda del broker. Di seguito presentiamo offerte selezionate di broker su CFD basati su DIJA 30.

Mediatore Marittimo xtb 2 Admiral Markets etf tickmill forex
Fine Polska Gran Bretagna / Cipro Wielka Brytania
Simbolo Dow Jones 30 US30 DJI30 US30
Deposito minimo 0 zł
(minimo consigliato 2000 PLN)
200 USD 100 zł
Min. Valore del lotto prezzo * 5 USD prezzo * 1 USD prezzo * 1 USD
commissione - - -
Piattaforma xStation MT5 MT4, MT5

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Da 74% a 89% dei conti degli investitori al dettaglio registrano perdite monetarie a seguito del trading di CFD. Pensa a capire se funzionano i CFD e se puoi permetterti l'elevato rischio di perdere i tuoi soldi.

Azioni ed ETF a DJIA 30

Un'altra opzione che ti dà l'opportunità di investire in Dow Jones 30 è l'acquisto di azioni di società incluse nell'indice. Un'altra opzione è quella di acquistare ETFche rappresentano un'alternativa conveniente e consentono l'esposizione a questo mercato anche per gli investitori che non hanno molti asset.

Un esempio è un fondo ETF DDR Jones Industrial Average di SPDRche è stato creato da State Street Global Advisor (SSGA). L'ETF è stata fondata nel 1998. Il benchmark per l'ETF è l'indice DJIA 30. Il fondo è replicato fisicamente. Vale la pena ricordare che l'ETF SPDR Dow Jones Industrial Average ha asset under management (AUM) per un valore di $ 30,6 miliardi. Il costo annuale di gestione del fondo (TER) è dello 0,16%.

Broker che offrono azioni ed ETF

Mediatore Marittimo xtb 2 Saxo Bank oltre 500 loghi
Fine Polska Dania Cypr
Azioni in offerta circa 2300 - azioni
circa 1800 - CFD su azioni
16 scambi
19 - azioni
8 - CFD su azioni
37 scambi
circa 3 - CFD su azioni
23 scambi
Deposito minimo 0 zł
(minimo consigliato 2000 PLN)
2 000 USD 500 zł
Piattaforma xStation SaxoTrader Pro
Saxo Trader Go
Piattaforma Plus500

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere rapidamente denaro a causa della leva finanziaria. Da 74% a 89% dei conti degli investitori al dettaglio registrano perdite monetarie a seguito del trading di CFD. Pensa a capire se funzionano i CFD e se puoi permetterti l'elevato rischio di perdere i tuoi soldi.

Opzioni sul DJIA 30

È anche possibile trading di opzioni sulla media industriale di Dow Jones. La dimensione del contratto è la stessa del contratto futures. Ci sono opzioni per un future di dimensioni normali (moltiplicatore di $ 10) e una versione e-mini (moltiplicatore di $ 5). Le opzioni hanno uno stile di esercizio americano e un regolamento in contanti. C'è un'ampia varietà di opzioni sul mercato. Da trimestrali (marzo, giugno, settembre, dicembre), sempre disponibili per i prossimi tre trimestri, mensili (3 prossimi mesi) e settimanali (3 settimane).


Logo Saxo Bank 2020

Lo sai che…?

Saxo Bank è uno dei pochi broker Forex che offre opzioni vanilla. L'investitore ha un totale di oltre 1200 opzioni a sua disposizione (valute, azioni, indici, tassi di interesse, materie prime). CONTROLLO

 


Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è una raccomandazione e non intende incoraggiare nessuno a intraprendere alcuna attività di investimento. Ricorda che ogni investimento è rischioso. Non investire denaro che non puoi permetterti di perdere.
Cosa ne pensi?
Io
50%
interessante
50%
Eh ...
0%
Shock!
0%
Non mi piace
0%
ferita
0%
Circa l'autore
Forex Club
Forex Club è uno dei più grandi e antichi portali di investimento polacchi - forex e strumenti di trading. È un progetto originale lanciato nel 2008 e un marchio riconoscibile focalizzato sul mercato valutario.

Lascia una risposta