principiante
Adesso stai leggendo
Investire durante la recessione: opportunità o masochismo?
0

Investire durante la recessione: opportunità o masochismo?

creato Forex ClubSettembre 22 2022

Per alcuni, investire in una recessione è chiaramente un'opportunità per "comprare a buon mercato". Per altri, sembra che questo sia il momento peggiore per acquistare asset. Qual è la verità? È da qualche parte nel mezzo, perché tutto dipende da come e cosa investiamo. Un investitore attivo dovrebbe sempre essere preparato alle mutevoli condizioni di mercato. I media e i social network bombardano costantemente gli investitori "Estremamente importante" informazione. Le prospettive di mercato dipendono da diverse aspettative del mercato in merito, tra l'altro, fuori uso:

  • risultati futuri dell'azienda,
  • la condizione dell'intero settore,
  • flussi globali di capitali,
  • percorsi dei tassi di interesse,
  • inflazione interna e globale,
  • prosperità economica.

Nel testo di oggi spiegheremo come pensare agli investimenti in tempi di contrazione delle economie mondiali e quali asset class sono una buona idea in tempi difficili. Vi invitiamo a leggere!

Che cos'è una recessione?

Per sapere come investire in una recessione, devi conoscerne la definizione. Di norma si parla di recessione tecnica quando la crescita del PIL reale è negativa per due trimestri consecutivi. Naturalmente, ci possono essere vari motivi per il declino Prodotto interno lordo. Secondo la formula semplificata, il PIL è uguale alla somma di consumi, investimenti, spesa pubblica ed esportazioni nette. Come si può vedere, il calo dell'attività economica potrebbe derivare da vendite al dettaglio più deboli o da un rallentamento degli investimenti nell'economia. A volte capita che il calo del PIL sia dovuto a shock esterni come, ad esempio, aggressione di un paese vicino (visibile nel caso dell'Ucraina), sanzioni economiche (Russia) o una rapida contrazione dell'economia del principale partner commerciale (le esportazioni poi diminuiscono). Un calo dell'attività economica può causare:

  • Riduzione dei salari reali,
  • Aumento della disoccupazione,
  • Diminuzione delle spese di investimento,
  • Riduzione dei consumi privati.

Spesso, una recessione è causata da diversi fattori che si influenzano a vicenda. Se l'attività nei settori dei servizi e manifatturiero diminuisce, le aziende riducono l'occupazione. Con l'aumento della disoccupazione, la pressione sugli aumenti salariali si sta attenuando. Allo stesso tempo, l'aumento della disoccupazione provoca un calo dei consumi tra le famiglie colpite dalla perdita di posti di lavoro. Il calo dei consumi privati ​​provoca il calo della domanda di beni nell'economia. Di conseguenza, le imprese registrano un calo della domanda interna. 

A volte la recessione è di breve durata. Allora è solo una temporanea mancanza di respiro prima che l'economia torni sulla via della crescita. Tuttavia, a volte la portata dei problemi che affliggono l'economia è così grande che il calo del PIL dura molto più a lungo di due trimestri. Poi ci occupiamo crisi economica. È semplicemente una recessione più profonda e più lunga. Spesso "ripulisce" l'economia dai mancati investimenti. A causa del rallentamento economico, i portafogli delle banche si stanno deteriorando. Crescita NPL (prestito deteriorato) impone alle banche di allocare il capitale in modo più oculato. Di conseguenza, le entità con una situazione finanziaria peggiore hanno problemi di finanziamento. I prestiti più problematici vanno alla ristrutturazione. In definitiva, i progetti di investimento meno redditizi non ricevono finanziamenti aggiuntivi. Alla fine vengono interrotti. Per questo motivo, la domanda di beni strumentali e materiali da costruzione è in calo. Di conseguenza, le aziende che producono cemento, acciaio, aggregati o macchine industriali potrebbero diminuire le vendite.

Durante la depressione aumenta anche la disoccupazione, che fa diminuire i consumi. Ciò è dovuto al calo dei salari reali nelle famiglie. Per questo motivo, i budget delle famiglie devono essere limitati. Molto spesso, la spesa per beni discrezionali come mobili, automobili e apparecchiature RTV è la prima ad essere limitata. Questo, a sua volta, si traduce in minori vendite delle aziende del mobile e dei produttori di televisori e home cinema. Inoltre, molte famiglie rimandano la ristrutturazione delle loro case e appartamenti. Altre spese "non necessarie" che limitano le famiglie sotto pressione finanziaria includono andare al cinema, al ristorante o ai concerti. 

La causa è il deterioramento della posizione di liquidità delle banche, combinato con i minori guadagni delle famiglie l'offerta di mutui per la casa è in calo. A causa del fatto che molti appartamenti vengono acquistati con un mutuo. Un problema particolare si verifica quando, a parte la recessione, i tassi di interesse sono ad un livello elevato. Quindi i prestiti ipotecari diventano più costosi, il che riduce notevolmente l'affidabilità creditizia dei clienti. Allo stesso tempo, l'aumento dei costi per interessi, causato dagli alti tassi di interesse, mette in crisi molte famiglie pressione finanziaria. Questo crea un'altra pressione per tagliare le spese. Vale la pena ricordare che la difficile situazione del mercato immobiliare ha un impatto negativo sugli sviluppatori immobiliari che devono affrontare due problemi. Uno di questi è la pressione al ribasso sui prezzi degli immobili, che incide negativamente sul margine. Il secondo problema è domanda in calo, che fa sì che molti appartamenti invenduti finiscano nelle scorte, causando un "blocco della liquidità" e un aumento dei problemi di liquidità nei trader più deboli.

In che modo i governi stanno combattendo la recessione?

Per molti governi, la recessione economica è una notizia molto negativa. Ciò non è dovuto a ragioni morali, ma a freddo calcolo politico. Il peggioramento delle condizioni economiche si traduce in una situazione finanziaria più difficile per molte famiglie. Questo, a sua volta, si traduce in un aumento dell'insoddisfazione nei confronti dei governi "inefficaci" dell'attuale partito politico. In effetti per chi è al potere, l'obiettivo principale è rendere la recessione il più breve e dolce possibile. Anche se le misure adottate causano problemi a lungo termine, molti governanti sono disposti ad accettarlo solo per rimanere al potere.

I governi attraverso la politica fiscale possono attenuare un po' la recessione. Un'idea è aumentare il disavanzo di bilancio per finanziare una maggiore spesa pubblica. Esempi di tali spese sono i programmi governativi di sostegno alla disoccupazione o le garanzie sui prestiti per settori chiave dell'economia. Un'altra misura che il governo può fare è finanziare progetti infrastrutturali che dovrebbero aumentare il PIL. Gli stabilizzatori automatici sono un'altra potenziale soluzione al problema della minore domanda aggregata. È una politica di bilancio statale passiva che risponde automaticamente ai cambiamenti della situazione economica. Gli stabilizzatori automatici della situazione economica includono le tasse (minori oneri durante una recessione economica) e la "rete di sicurezza sociale" (es. sussidi di disoccupazione, assistenza sociale).

Un'altra opzione che il governo ha è esercitare pressioni sulla banca centrale nazionale affinché crei un pacchetto di sostegno alla liquidità per il settore bancario. Una soluzione è l'acquisto di attività tossiche, che migliora i bilanci bancari. Si prevede che le migliori condizioni delle banche aumenteranno l'offerta di prestiti. Ciò contribuirà al consumo di carburante e agli investimenti nell'economia. Tuttavia, se il pacchetto monetario è troppo ampio, lo squilibrio nell'economia potrebbe essere troppo ampio (ad esempio, potrebbero essere finanziati progetti di investimento non redditizi).

Recessione negli Stati Uniti

Secondo i dati raccolti da NBER dal 1947 al 2022 ci sono state 10 recessioni negli Stati Uniti. Il periodo più lungo di calo del prodotto interno lordo si è verificato tra il terzo trimestre del 2008 e il secondo trimestre del 2009. Ciò significava quattro trimestri consecutivi. Le recessioni dei "tre quarti" si sono verificate due volte. La prima a cavallo tra 1974 e 1975 ea cavallo tra 1953 e 1954. Naturalmente, la forza della recessione variava. Il più grande calo recessivo (ossia di 2 trimestri) del PIL si è verificato nel 2020, quando ammontava a oltre il 10%. Il motivo è stato il lockdown, che ha causato un forte calo dell'attività economica.

Alcune riflessioni sulla recessione

Per gli investitori, la recessione non dovrebbe essere spaventata dalla recessione. Invece, dovrebbe cercare opportunità per sfruttare le promozioni basate sul mercato per acquistare grandi aziende a buon mercato.

Le recessioni non sono male!

Dal 1871 al 2022, gli Stati Uniti hanno subito 30 recessioni. Significava questo in media, c'è stato un rallentamento economico ogni 5 anni. Nonostante le numerose recessioni, il mercato azionario statunitense ha fornito una media annua reale (ossia dopo aver sottratto l'impatto dell'inflazione) del 6,9%. L'investimento a lungo termine nel mercato azionario statunitense è stato uno dei modi migliori per creare ricchezza, indipendentemente dall'attuale boom del mercato azionario. Naturalmente, ciò richiede una visione a lunghissimo termine dell'investimento nel mercato dei capitali. Sfortunatamente, la maggior parte degli investitori si concentra su investimenti a brevissimo termine e si concentra sull'analisi del clamore che potrebbe incoraggiarti a prendere posizione sul mercato più spesso del necessario.

Catturare alti e bassi non è l'obiettivo dell'investitore

Alcuni docenti di finanza raccomandano di investire in buoni del tesoro a 3 mesi sicuri durante la recessione economica. D'altra parte, quando la recessione finisce, consigliano di acquistare azioni in borsa. Una tale strategia ha permesso di battere il mercato di 1 punto percentuale negli anni 1928 - 2021. Tuttavia, è stato responsabile di tutte le differenze Grande Depressionedurante il quale le azioni sono diminuite di oltre l'80%. Se si tiene conto del tempo trascorso dalla fine della Grande Depressione, la strategia ha generato un tasso di rendimento di circa il 10,6% vs. 11,7% dalla strategia di acquisto e mantenimento. Charlie Bilello ha enumerato una strategia in cui l'investitore vende azioni un anno prima della recessione e le acquista un anno dopo la fine della recessione. I risultati di questa strategia sono presentati nella tabella seguente:

00 recessione

Questa è una conferma che il mercato dei capitali non è l'economia stessa. Molto spesso, il mercato azionario crolla prima di una recessione e inizia a salire prima della fine della recessione. Cercare di prevedere il comportamento del mercato è positivo per i professionisti che analizzano i movimenti dei prezzi nel mercato azionario. Tuttavia, gli investitori principianti e gli investitori fondamentali dovrebbero evitare di cogliere alti e bassi.

Utilizzare l'ereditarietà per gli acquisti

Troppo procrastinare con gli acquisti durante i ribassi del mercato è un grosso errore. Vale la pena ricordare che il mercato anticipa in anticipo i cambiamenti della condizione economica. Per questo motivo, non dovresti aspettare la fine ufficiale della recessione da parte delle agenzie governative per acquistare azioni. Il comportamento è un ottimo esempio l'indice S&P 500che nelle ultime 6 recessioni è cresciuto dai minimi di diverse dozzine per cento prima che il NBER annunciasse la fine della recessione.

01 investire in una recessioneNaturalmente, non vi è alcuna garanzia che l'investitore acquisterà le azioni proprio nel buco. Pertanto, una strategia più sicura consiste nell'acquistare sistematicamente azioni dopo ogni grave flessione. Tuttavia, ciò richiede fondi aggiuntivi. Possono derivare dalla gestione saggia del budget familiare e dalla generazione di eccedenze mensili che possono essere investite nel mercato azionario.

Diversifica il tuo portafoglio, pensa a lungo termine e sii flessibile

Durante un mercato ribassista e la durata della recessione, il sentiment del mercato è debole. Ciò fa sì che molte classi di attività si muovano nella stessa direzione, verso il basso. In tali periodi vale la pena disporre di un portafoglio diversificato, poiché alcuni segmenti di mercato hanno prestazioni leggermente migliori rispetto al mercato generale. 

Naturalmente, ci sono strategie che funzionano abbastanza bene in un mercato ribassista. Uno di questi sta prendendo una posizione long l'indice VIX. Durante un panico di mercato, la volatilità generalmente aumenta, con conseguente aumento del valore dell'indice. Durante il panico del 2020, il VIX, da gennaio al 18 marzo, è quadruplicato. Tuttavia, non è stata una buona idea mantenere questa funzionalità di sicurezza per molto tempo. Dal 19 marzo a luglio 2020, l'indice VIX è diminuito del 50%. Se invece l'investitore mantenesse la posizione fino all'inizio di agosto 2022, la perdita sull'indice sarebbe di circa il 90%. 

Come puoi vedere, ha senso monitorare la tua posizione ed essere flessibile nelle strategie di copertura. A volte la migliore strategia in "Crisi precedente", non sempre funziona bene nei successivi periodi di turbolenza del mercato. Un orizzonte a più lungo termine dovrebbe riguardare le azioni detenute nel portafoglio di investimento. 

Dai un'occhiata al mercato delle materie prime

Se il mercato è in una fase di recessione economica, il livello degli investimenti di solito diminuisce. Ciò riduce la domanda di materie prime necessarie per completare progetti infrastrutturali, immobiliari e industriali. Per questo motivo la domanda di rame (noto anche come Dottor Rame). Il dottorato in economia è dovuto al fatto che questa materia prima è utilizzata in molti settori, quindi le fluttuazioni dei prezzi del rame possono annunciare un cambiamento nell'andamento dell'economia. Rame viene utilizzato dalla costruzione di case, macchine, elettronica alle reti di trasmissione. Per questo motivo, il calo della domanda di rame potrebbe preannunciare problemi economici. Secondo i dati CDA (Copper Development Association), circa il 46% della produzione di rame viene utilizzato nel settore edile, il 21% di parti elettriche, il 17% di beni di consumo e industriali, attrezzature e macchinari e il 16% nei trasporti.

Per questo motivo, i prezzi del rame sono un buon indicatore in vista del ciclo economico. Gli ordini annullati per il rame possono causare un calo della domanda per abbassare i prezzi di questo metallo.

Naturalmente, a volte la variazione dei prezzi del rame può essere dovuta a cambiamenti nell'offerta. Tuttavia, di norma, l'offerta si adegua molto più lentamente al cambiamento della domanda. 

Quando la recessione fa notizia e i prezzi dei produttori di rame scendono, gli investitori possono guardare a lungo per le società di estrazione del rame. Le società di questo tipo sono molto volatili, il che offre agli speculatori l'opportunità di ottenere un alto tasso di rendimento a breve termine. Questo può essere visto nella tabella qui sotto. La linea blu mostra le variazioni del prezzo di KGHM (uno dei maggiori produttori di rame e argento al mondo). La linea arancione segna i cambiamenti nell'indice WIG 20. 

00 KGHM vs WIG 20A sua volta, l'aumento dei prezzi del rame (senza variazioni nell'offerta) potrebbe indicare una ripresa dell'economia. Le aziende di materie prime hanno una struttura dei costi rigida, pertanto l'aumento dei prezzi del rame aumenta notevolmente la redditività delle aziende che estraggono questa materia prima.

Investire durante una recessione - Riepilogo

Il periodo di recessione è particolarmente frustrante per gli investitori che hanno un orizzonte di investimento a lungo termine. I prezzi delle azioni in calo, insieme a "Rumore di informazioni", non ispirare gli investitori deboli di cuore in modo positivo. I titoli dei giornali, Twitter, le stazioni televisive economiche informano su ulteriori fallimenti e problemi economici. Questo può incoraggiare la vendita anche di un'azienda di buona qualità da parte di un investitore spaventato. 

Durante la flessione del mercato, crolla un mercato ampio, che comprende sia aziende molto buone con grandi prospettive sia aziende con problemi finanziari. Per un investitore di fondamentali, questa situazione di mercato può offrire l'opportunità di acquistare azioni ben al di sotto del valore intrinseco dell'impresa. Ciò che è importante è evitare la voglia di cogliere alti e bassi. La vendita di azioni nella speranza che presto diventino più convenienti può indurre l'investitore a vendere le azioni nel pieno del panico.

Vale la pena ricordare che anche la più grande recessione e il mercato ribassista finiranno prima o poi. Segue un periodo di ripresa economica e un boom del mercato. Per questo motivo, gli investitori dovrebbero essere sempre ottimisti sul lungo termine. Il tempo è sempre il più grande alleato per le aziende con buone prospettive (es. un'azienda ha vantaggi competitivi permanenti).

Le società di materie prime sono un'idea di investimento interessante per gli investitori che amano le transazioni a breve o medio termine. Un periodo di recessione può essere un buon posto per prendere una posizione lunga su società troppo care, ad esempio z settore minerario.

Cosa ne pensi?
Io
25%
interessante
75%
Eh ...
0%
Shock!
0%
Non mi piace
0%
ferita
0%
Circa l'autore
Forex Club
Forex Club è uno dei più grandi e antichi portali di investimento polacchi - forex e strumenti di trading. È un progetto originale lanciato nel 2008 e un marchio riconoscibile focalizzato sul mercato valutario.