Notizie
Adesso stai leggendo
La leva sul mercato Forex è limitata. Riflessioni e alternative per i commercianti
0

La leva sul mercato Forex è limitata. Riflessioni e alternative per i commercianti

creato Paweł MosionekAprile 1 2018

Ieri, la sorveglianza del mercato finanziario europeo, ESMA, ha presentato nuove linee guida per il mercato Forex / CFD e le opzioni binarie. Il loro compito è aumentare la sicurezza degli investitori e "civilizzare" quel mercato nell'Unione europea (scriviamo sui cambiamenti in un articolo separato). Nonostante le azioni intraprese dai rappresentanti dell'industria e dai commercianti al dettaglio, che avrebbero attenuato la forma finale degli orientamenti, il regolatore ha deciso di introdurli in una forma identica a quella presentata a dicembre 2017.

Reazione del mercato

Sebbene il mercato si sia diviso in due campi - sostenitori e oppositori del cambiamento - è impossibile avere l'impressione che di più sia il secondo. Obiettivamente, alcune linee guida possono effettivamente contribuire al miglioramento della sicurezza degli investitori (ad esempio normative uniformi sul meccanismo di Stop-out, protezione contro l'addebito). D'altra parte, i nuovi regolamenti hanno toccato il fondo del mercato Forex / CFD, che è la leva. Nel caso della Polonia, la riduzione è da 1: 100 a 1: 30 e meno. Quindi puoi dire che questo non è un salto così drastico. Tuttavia, nel caso di altri paesi dell'UE, la restrizione è più "scioccante". Finora, gli investitori di altri paesi della comunità potevano usare la leva della quantità di anche 1: 500. È quasi una riduzione di 17 per le principali coppie di valute.

xtb grafico delle valute forex

Grafico degli ultimi 30 giorni di titoli XTB

Sulle modifiche, oltre ai commercianti subire come mediatori europei, che si sentirà il calo del fatturato, aumentando il rischio di (la necessità di coprire gli scoperti clienti). Quanto sono importanti queste modifiche si riflettono nei prezzi delle azioni delle grandi case di brokeraggio. Alla sessione di negoziazione di ieri, X-Trade Brokers ha perso circa il 9%. Nel caso di broker britannici CMC Markets o gruppo IG, il calo ha raggiunto circa. 2% (inferiore scala di declino è probabilmente dovuto al Brexit del prossimo anno)

A lungo termine, esiste un rischio ragionevole che si verifichino fatturati significativi sul mercato di intermediazione Forex / CFD. Le aziende più piccole, che molto spesso impongono un maggiore sviluppo dell'offerta e la competitività delle commissioni, possono scomparire irreversibilmente dal mercato. Per alcuni trader, scambiare con 1 a sinistra: 30 e più piccoli possono improvvisamente smettere di essere attraenti, e per gli altri che hanno un piccolo deposito, è impossibile. Ciò solleva preoccupazioni sulla condizione del mercato dell'intermediazione in tutta l'UE. I commercianti possono scappare alla ricerca di un livello soddisfacente di leva oltre la giurisdizione della comunità. In ogni caso, i broker possono fare lo stesso, ma nel loro caso il processo è molto più complicato e costoso.

Forex lever> 1: 30 - Soluzioni alternative

Aumentare i requisiti di deposito significa dover depositare più fondi in un conto di intermediazione al fine di poter impegnare la stessa quota di conto per le transazioni di volume identico. Può anche creare un problema nel soddisfare le ipotesi della tua strategia di investimento. La domanda allora è - c'è qualche piano B? Per ora lo è.

Diventa un cliente professionale

L'ESMA ha previsto la possibilità di rinunciare alla necessità di essere soggetta a nuovi orientamenti. Finché incontriamo determinate condizioni. Tutto sta andando al cosiddetto categorizzazione dei clienti.

Le persone che soddisfano determinati criteri possono diventare cosiddetti clienti professionali. Nel senso di supervisione pan-europea, tale cliente è caratterizzato da una maggiore consapevolezza del rischio e esperienza di investimento. Pertanto, può ricevere una leva più alta, come 1: 500 (nel caso della Polonia non è noto se sarà ancora 1: 100).

Per diventare un cliente professionale devi realizzarlo minimo due su tre i seguenti criteri:

  • Il cliente ha effettuato transazioni significative di volume sul mercato rilevante con una frequenza media di 10 per trimestre negli ultimi quattro trimestri;
  • Il valore del portafoglio di investimenti del cliente, definito come depositi in contanti e strumenti finanziari, supera 500 000 EUR;
  • Il cliente ha lavorato o lavorato nel settore finanziario per almeno un anno in una posizione che richiede conoscenze sulla fornitura di servizi o transazioni finanziarie.

Categorie di clienti per La direttiva EU MIFID è tre: cliente al dettaglio, cliente professionale, appaltatore autorizzato. L'assegnazione di una determinata categoria è decisa dall'adempimento del cosiddetto test di adeguatezza. Nessuno specifica esattamente come e da chi verranno verificate le informazioni fornite dal cliente (e se lo saranno affatto). Supponendo che decidiamo di fare un tale passo, dobbiamo tener conto delle conseguenze. Ad esempio, lo svantaggio è la "rinuncia" alla protezione contro la creazione di un saldo negativo. Qualcosa a scapito di qualcosa.

Fuga fuori dall'Unione?

Al momento, nessun documento specifica, né obbliga i broker extra UE ad adattarsi ai cambiamenti. Ad ogni modo, anche se lo facesse, ci sarebbe qualche forma di pressione per costringerli su di loro? Probabilmente no. Il rischio risiede nell'accordo delle autorità nazionali di regolamentazione extracomunitarie con l'ESMA, ma se tale cooperazione avrà luogo dipenderà dalla politica del paese in relazione al mercato Forex / CFD.

Anche la situazione dei broker britannici è in discussione. Infine, BREXIT è previsto per il prossimo anno. Sarà così che, subito dopo aver lasciato l'UE, le case di brokeraggio di Citi potranno tornare ad offrire maggiore leva finanziaria? Al momento si sa che il passaporto MiFID per il Regno Unito sarà valida fino a dicembre 2020 anno e probabilmente questo sarà il momento in cui gli uomini di broker sarà in grado di liberarsi dalle linee guida europee. Tuttavia, non vi è certezza che questa data non sarà rinviata.

Si può presumere che i broker australiani stiano già sfocando (Mercati IC), cioè da paesi in cui la regolamentazione e la sicurezza sono allo stesso livello elevato dell'Unione, e quindi sono in grado di offrire ai trader le condizioni commerciali che l'ESMA ha appena ricevuto da loro.

Cosa ne pensi?
Io
16%
interessante
13%
Eh ...
0%
Cosa?
0%
Non mi piace
0%
Tragedia
72%
Circa l'autore
Avatar
Paweł Mosionek
Un trader attivo nel mercato Forex dall'anno 2006. Redattore del portale Forex Nawigator e redattore capo e co-creatore di ForexClub.pl. Relatore alla conferenza "Focus on Forex" presso la Warsaw School of Economics, "NetVision" presso l'Università di tecnologia di Gdańsk e "Intelligence finanziaria" presso l'Università di Danzica. Vincitore di due volte di "Junior Trader" - un gioco di investimento per studenti organizzato da DM XTB. Dipendente da viaggi, motocicli e paracadutismo.

Lascia una risposta