principiante
Adesso stai leggendo
Forex e borsa - come differiscono l'uno dall'altro
0

Forex e borsa - come differiscono l'uno dall'altro

creato Paweł AdamczykGiugno 30 2020

Forex e borsa - in cosa differiscono e cosa è meglio? Al giorno d'oggi, i mercati finanziari sono disponibili praticamente per chiunque abbia accesso a Internet, smartphone e capitale (e voglia investirlo). L'intera procedura viene eseguita in remoto, senza dover uscire di casa, indipendentemente dal fatto che vogliamo investire in azioni statunitensi, azioni francesi, valute, beni agricoli o vettori energetici.

Abbattendo il concetto generale di mercato, possiamo distinguere due gruppi di base: la borsa (mercato regolamentato) e il Forex (mercato decentralizzato). Riflettendo e cercando la risposta alla domanda "Come investire in modo efficace", devi prima comprendere i principi di base di questi mercati e le differenze che esistono tra di loro.

Borsa valori

In un senso semplificato, la borsa è un luogo in cui si incontrano due parti della transazione: chi compra e chi vende. Naturalmente, ogni sito vuole guadagnare, e quindi effettuare la transazione al miglior prezzo per se stessi. Questi sono presupposti davvero molto basilari, ma in questa fase non è necessario complicarlo di più. Si tratta di comprendere le relazioni di base.

Uno degli elementi chiave della borsa è il fatto che abbiamo a che fare con un mercato regolamentato che opera sulla base di standard stabiliti. Inoltre, queste transazioni sono regolate centralmente dal National Securities Register (KDPW) o suo equivalente.

Parlando rigorosamente in borsa, gli strumenti più importanti alla base di questo mercato sono le quote societarie. Obbligazioni, futures e opzioni sono proprio dietro di loro.

Stock

L'azione è uno strumento rappresentativo di capitale. Cosa significa? Acquistando azioni di una determinata società, otteniamo determinati "privilegi", come il diritto al dividendo, la partecipazione all'assemblea generale o il diritto di sottoscrivere azioni di nuova emissione. L'acquisto di azioni può essere inteso come l'acquisto di una parte specifica di una determinata società disponibile sul mercato.

obbligazioni

Le obbligazioni sono classificate come strumenti di debito. L'istituto emittente è debitore (acquirente di obbligazioni). Sono spesso paragonati al cosiddetto prestito inverso. Ogni obbligazione ha un tasso di interesse espresso su base annuale e una data di rimborso. Lo scopo principale per il quale tali strumenti sono emessi è quello di raccogliere capitali per lo sviluppo o per il Tesoro nel caso di buoni del tesoro.

Opzioni

La terza gamma sono le opzioni, in altre parole derivati ​​asimmetrici. Da dove viene il termine? Nel caso delle opzioni, due parti della transazione espongono a diverse dimensioni di rischio: è qui che viene rivelata l'asimmetria. L'espositore (opzione put) si assume un rischio praticamente illimitato, mentre l'acquirente (opzione call) lo limita a un determinato valore. Naturalmente, abbiamo opzioni di acquisto e vendita, che in pratica ci danno 4 possibili combinazioni:

  • chiama compra
  • chiama vendita,
  • mettere comprare
  • mettere in vendita.

Koperazioni a termine

Nella sua ipotesi originale, si tratta di derivati ​​utilizzati per coprire il rischio di cambio. Il loro valore e valutazione dipendono da un altro strumento finanziario chiamato strumento sottostante. Ciascun contratto di questo tipo ha una data di scadenza con la quale cessa di essere quotato. Tutte le posizioni aperte vengono fatturate contemporaneamente. Naturalmente, l'investitore può chiudere la posizione prima. Il trucco è che devi trovare l'altra parte della transazione ogni volta. Il modo più semplice, se abbiamo una posizione lunga, dobbiamo trovare un secondo acquirente, mentre nel caso di una posizione corta, abbiamo bisogno di un secondo venditore. Confrontandolo con i gruppi precedenti, è uno strumento relativamente giovane.

Ulteriori informazioni sui contratti futures sono disponibili nella serie di articoli:

Forex

Genesi mercato valutario risale alle prime operazioni interbancarie in cui le banche centrali hanno scambiato valuta. Non si può negare che giganti come JP Morgan, Goldman Sachs e UBS suonino il primo violino su questo mercato. Naturalmente, ci sono anche altre istituzioni, hedge funds e singoli investitori. Tuttavia, gli ultimi hanno la minima importanza nel dare forma ai corsi.

Una caratteristica molto importante del mercato forex è il decentramento. Ciò significa che non esiste un unico luogo in cui le transazioni sono concluse. Non c'è nulla da imbrogliare, attualmente dicendo "forex", la piattaforma più cattiva u broker di valuta. Esistono, ovviamente, un sacco di questo tipo di istituzione, ma non tutti ci danno accesso allo stesso mercato.

Abbiamo tre tipi principali di broker:

  • Market Maker (MM),
  • Dritto Trough Processing (STP),
  • Rete di comunicazione elettronica (ECN)

Esistono molte differenze tra tipi particolari, ma il più importante riguarda l'esecuzione di singoli ordini.

Market Maker

In questo modello abbiamo a che fare con una sorta di simulazione del mercato reale. Aprendo una determinata posizione sulla piattaforma, l'investitore conclude una transazione con un broker che agisce come market maker. Il broker protegge la transazione a proprio nome (o almeno dovrebbe farlo). Grazie a questa soluzione e al fatto che non stiamo trattando direttamente con il mercato qui, qualche tempo fa era possibile ottenere un livello molto più elevato di leva finanziaria delle transazioni (era popolare 1: 500, ma c'erano anche livelli molto più alti che raggiungevano anche 1: 1000). L'oggetto di questo articolo non si applica strettamente ai broker, ma va notato che uno svantaggio significativo di questo modello è la possibilità di un conflitto di interessi sulla linea client-broker. È qui che il profitto del broker è la perdita del cliente e viceversa. Spesso, i broker MM introducono anche limiti minimi di distanza per gli ordini in sospeso in relazione al tasso di mercato e ad altre condizioni artificiali / non di mercato (ma a volte è paradossalmente vantaggioso per il cliente stesso).

STP

Il presupposto principale di questo modello si basa sul fatto che il broker è solo un intermediario nelle nostre transazioni e invia ordini ai fornitori di liquidità con i quali lavora. È molto importante che non sia parte della transazione, quindi non c'è conflitto di interessi. La remunerazione del broker STP è inclusa nello spread valutario (il cosiddetto markup), oppure viene aggiunta sotto forma di commissione sul valore della transazione.

ECN

Il tipo più desiderabile dai commercianti. I broker ECN agiscono in modo simile a STP per alcuni aspetti. Sono solo intermediari nelle transazioni, ma il loro principale vantaggio è il fatto di centralizzare il mercato, raccogliendo il maggior numero possibile di fornitori di liquidità in un unico posto. Il cliente di tale broker ha sempre il miglior prezzo possibile e, di norma, uno spread molto basso. Naturalmente, non vi è alcun conflitto di interessi qui, perché il broker guadagna solo sulle commissioni di transazione. Lo svantaggio in questo caso potrebbe essere costituito da requisiti di deposito leggermente più elevati e un livello di leva finanziaria inferiore, ma nell'era delle normative attuali e della leva finanziaria limitata, questo non è più così importante.


Scopri di più: Tutto sui tipi di broker Forex - ECN, STP, MM


Forex e borsa - le principali differenze

Le principali differenze tra i due mercati dei titoli possono essere suddivise in diverse categorie di base:

  • costi di transazione,
  • volume,
  • movimenti dei prezzi,
  • tipi di ordini.

Costi di transazione

Indubbiamente, il mercato valutario sembra migliore, dove le commissioni rappresentano solo una frazione del costo medio sul mercato azionario. Nel trading forex, le commissioni raramente superano lo 0,0004% del valore dell'ordine, e in alcuni broker anche meno della metà di esso.

Non è così colorato alle quote. Le commissioni anche dello 0,2 / 0,3% non sono rare, e spesso ci sono le cosiddette una commissione minima non inferiore a un determinato importo. In termini di costi, vale anche la pena menzionare la leva disponibile su forex. In pratica, nel mercato valutario possiamo avere un deposito molto più piccolo e aprire una transazione più ampia. Certo, la leva è un'arma a doppio taglio, ma questo è un argomento per un altro articolo.

volume

La differenza più importante in relazione al volume è che abbiamo il volume effettivo disponibile in borsa. Nel frattempo, il forex non ha una tale possibilità direttamente. Senza dubbio, a questo proposito, abbiamo una situazione molto migliore investendo nel mercato azionario. Avendo accesso a tutto il volume, possiamo leggere ulteriori informazioni da esso che presenteranno un quadro reale della situazione.

Ovviamente su piattaforme Broker Forex Non è così male. Puoi trovare soluzioni "aggiuntive", e talvolta anche quelle fornite dal broker - esistono molti diversi tipi di indicatori relativi al volume (come l'indicatore popolare Volume cumulativo od XTB),

Bisogna ammettere, tuttavia, che la maggior parte offre solo il cosiddetto volume basato sui tic, cioè individuo variazioni di prezzo in un determinato intervallo di tempo. Per avere accesso al volume reale completo sul forex, purtroppo dobbiamo usare altre fonti (nella maggior parte dei casi pagate) come Reuters o Bloomberg.

forex e volume del mercato azionario

Indicatore di volumi, grafico AUD / JPY, intervallo D1. Fonte: xNUMX XTB xStation

Movimenti dei prezzi

Guardando questa categoria, dobbiamo sollevare il problema della liquidità. Sfortunatamente, non tutti gli strumenti sul mercato regolamentato avranno liquidità soddisfacente per noi, il che soddisferà le nostre aspettative (velocità di esecuzione degli ordini, assenza di slittamenti nell'esecuzione a un determinato livello di volume, ecc.). Sfortunatamente, la ridotta liquidità e gli alti costi di transazione sono generalmente una scarsa connessione. Naturalmente, la bassa liquidità influirà principalmente su società o strumenti di nicchia, ma è necessario ricordare che.

La situazione con liquidità sembra molto migliore sul forex. Sulla maggior parte degli strumenti, il trader medio non avvertirà alcun problema. Il rischio è solo situazioni estreme sotto forma di pubblicazione di dati imprevisti o periodi di ferie. Agli occhi di molti investitori, il mercato Forex si crea come molto volatile e rischioso. Contrariamente alle apparenze, si verifica una maggiore ampiezza delle fluttuazioni sul mercato azionario rispetto alle valute. Praticamente in ogni sessione, anche sul WSE polacco, è possibile trovare società le cui variazioni del prezzo delle azioni sono superiori a una dozzina o addirittura a diverse decine per cento. Nel frattempo, le valute raramente cambiano il loro valore di oltre l'1-2% al giorno.

Allora perché il mito delle fluttuazioni sopra la media? I piccoli movimenti sono stati compensati da un'elevata leva finanziaria, che non si verifica sul mercato azionario, ed è molto più bassa sui futures che su FX. Tuttavia, va ricordato che l'uso dell'alta leva non è un obbligo, ma solo una possibilità.

Tipi di ordini

Sia sul mercato regolamentato che sul mercato Forex, abbiamo diversi tipi di ordini tra cui scegliere. Naturalmente, la base di ogni ordine è la scelta dello strumento e del tipo (acquisto o vendita). Molti tipi di ordini ti consentono anche di selezionare e perfezionare parametri specifici come il tempo di implementazione o il suo metodo.

Tipi di ordine - Forex e borsa

Forex Borsa valori
Ordini di mercato Ordini con un limite di prezzo
Limitare gli ordini Ordini PEG
Ordini di profitto - TP ordini validi per la chiusura - WNZ
Ordini di stop loss - SL Ordini con le dimensioni indicate - Zio
Ordini di arresto finali - TS Ordini a qualsiasi prezzo - PKC
Gli ordini uno annullano l'altro - OCO Ordini validi fino a - WDC
Ordini contigui Ordini incrociati
Buono fino agli ordini di annullamento / tempo - GTC / GTT Ordini al prezzo di mercato - PCR

Forex e borsa - qual è la migliore?

Rispondere alla domanda "Forex o borsa?" è impossibile dare una risposta inequivocabile, almeno non senza conoscere le possibilità e le aspettative di un determinato investitore. La scelta sarà sicuramente determinata dalla nostra propensione al rischio, all'orizzonte e all'obiettivo di investimento, alle preferenze personali, al capitale posseduto e alla strategia utilizzata.

Certamente, l'elemento della leva finanziaria che consente di aumentare il profitto potenziale in breve tempo e le negoziazioni che si svolgono 24 ore al giorno, ci avvicina al mercato Forex. Liquidità e piattaforme di transazione avanzate parlano anche per questo. Nel frattempo, il mercato regolamentato godrà del riconoscimento di persone più conservatrici, focalizzate su un orizzonte temporale più lungo e sui commercianti conservatori. Dobbiamo ricordare, tuttavia, che il grado di rischio di investimento dipende in ultima analisi solo da noi e dalle decisioni che prendiamo.

In definitiva, non si dice che dobbiamo limitarci a un determinato mercato. L'idea migliore, se il nostro capitale lo consente, è massimizzare la diversificazione, ovvero allocare fondi a mercati e strumenti finanziari diversi. A lungo termine, indipendentemente dall'orizzonte temporale dei nostri investimenti, questa soluzione dovrebbe offrire il massimo livello di sicurezza nel commercio.

Cosa ne pensi?
Io
Il 17%
interessante
Il 67%
Eh ...
0%
Shock!
0%
Non mi piace
Il 17%
ferita
0%
Circa l'autore
Paweł Adamczyk
Paweł Adamczyk
Un laureato presso l'Università di Economia di Katowice. Fin dai suoi giorni da studente, appassionato del mercato valutario, della borsa e degli investimenti ampiamente compresi. Un trader attivo nel mercato Forex dall'anno 2013. Nel prendere decisioni di investimento quotidiane, in primo luogo mette l'aspetto chiave del mercato, il prezzo. Un appassionato di motorizzazione, viaggi e sport estremi.

Lascia una risposta