principiante
Adesso stai leggendo
Indice Big Mac: cos'è e di cosa ci informa?
0

Indice Big Mac: cos'è e di cosa ci informa?

creato Alicja NowakGiugno 23 2020

Nel 1986, The Economist ha pubblicato per la prima volta nelle sue pagine Indicatore Big Mac (BMIIndice Big Mac) come esempio della parità del potere d'acquisto della moneta in vari paesi del mondo rispetto al dollaro USA. Inizialmente, l'indicatore Big Mac è stato concepito come uno scherzo e un modo per presentare il concetto di parità di potere d'acquisto in un modo accessibile, medio mangiatore di pane.

Tuttavia, l'idea dell'indice Big Mac e il suo utilizzo per confrontare il potere d'acquisto delle valute di diversi paesi è accettata e The Economist pubblica un indice Big Mac aggiornato nelle sue pagine ogni anno.


Dai un'occhiata: Come comprare oro? [Guida]


Indice Big Mac: da dove viene il nome?

La rete McDonalds è nota per la sua standardizzazione di tutti gli aspetti del business tra cui la ricetta e l'aspetto degli hamburger. Aggiungendo a questo il fatto che McDonalds ha i suoi ristoranti in oltre 100 paesi in tutto il mondo, assumiamo un prodotto standardizzato, quasi identico per tutti i paesi a confronto.

Inoltre, è un prodotto che viene prodotto localmente e non soggetto al commercio internazionale. Grazie a ciò, il prezzo di un hamburger nei singoli paesi non è influenzato dal prezzo del trasporto di merci tra paesi o dazi all'importazione.

Critiche e punti deboli dell'indicatore Big Mac

In pratica, ci sono paesi che importano carne di manzo utilizzata per preparare un sandwich Big Mac (Islanda). Ci sono anche paesi che non vendono affatto hamburger di manzo. Questo è il caso dell'India, dove sono disponibili solo hamburger di pollame. La composizione degli hamburger in pratica varia anche tra i paesi a causa dei diversi gusti culinari e ricette alimentari.

Inoltre, lo stato di un hamburger e di un ristorante McDonalds varia da paese a paese. Negli Stati Uniti è popolare, cibo comune, mentre nei paesi asiatici piuttosto curiosità occidentale e qualcosa di esotico. Ciò significa che la domanda di hamburger è diversa, e quindi i prezzi degli hamburger Big Mac possono essere diversi nei diversi paesi.

Nonostante la portata globale della rete McDonald's, non puoi trovare ristoranti di questo gigante nel tuo settore ovunque. In Africa, i ristoranti McDonald's si trovano solo in 3 paesi (Marocco, Egitto e Sudafrica). Per questo motivo, l'indice KFC è stato creato per i paesi africani, confrontando il prezzo di un bucket KFC anziché un sandwich Big Mac. La rete KFC ha i suoi ristoranti in oltre 20 paesi sulla terra nera, quindi rende possibile fare un confronto simile del potere d'acquisto nei paesi africani come l'indice Big Mac per l'Europa, sia le Americhe che l'Asia.

Big Mac in pratica

Nonostante le critiche e le debolezze di questo indicatore, nonché le ipotesi umoristiche e informali alla base della sua introduzione, è prontamente utilizzato e citato da riviste economiche di tutto il mondo.

Il suo grande vantaggio è la semplicità e una vivida rappresentazione del potere d'acquisto di vari paesi. Sebbene non dovremmo piuttosto trattarlo come un indicatore economico e solido di sottovalutazione delle valute nazionali, può servirci come un cartello che indica le tendenze generali e il potere d'acquisto nei diversi paesi.

Quanto costa BigMac in diversi paesi del mondo? Il più costoso è in Svizzera. Pagheremo fino a 6,71 dollari USA per un BigMac in questo paese. Negli Stati Uniti, un Big Mac costa $ 5,67 e in Brasile - $ 4,80. D'altra parte, se siamo fan di questo famoso sandwich, avremo un pasto economico al McDonald's in Russia e India. In Russia, pagheremo $ 2,20 per un BigMac e $ 2,65 in India. In Polonia, pagheremo $ 2,90 per un sandwich.

Ma cosa ci dicono questi prezzi in dollari? Sulla base di questi, possiamo stimare fino a che punto il tasso di cambio riflette le reali differenze nel potere d'acquisto delle valute.

Il tasso di cambio dal dollaro statunitense allo zloty polacco è oggi di 3,95. Ciò significa che possiamo acquistare un dollaro per 3,95 PLN. Negli Stati Uniti, un Big Mac costa $ 5.67 e in Polonia circa $ 11, suggerirebbe che la parità del potere d'acquisto sia di 11 / 5.67 o 1.94. Ciò suggerirebbe che il tasso di cambio di PLN in USD sia sottovalutato quasi due volte.

Dopo aver corretto questi valori in base al PIL pro capite, il tasso di cambio dello zloty è sottostimato del 20,8% rispetto al dollaro.

Quanti Big Mac hanno un'ora di lavoro?

Un altro modo di vedere il Big Mac Index è confrontare il prezzo di un hamburger con la tariffa oraria minima del paese all'ora.

In questo modo, possiamo vedere che un tedesco o un francese che lavora per il minimo nazionale è in grado di guadagnare 2.4 panini Big Mac in un'ora. A sua volta, un polacco o uno spagnolo che lavora per un'ora per la nazionale minima guadagnerà 1.3 Big Mac. Questo ci dà un quadro delle differenze nel potere d'acquisto delle valute di questi paesi.

Di seguito è riportato un grafico che mostra quanti Big Mac possono essere acquistati da un dipendente che guadagna il minimo nazionale all'ora di lavoro.

In termini globali, compreranno il maggior numero di Big Mac per un'ora di lavoro

Se vogliamo confrontare prezzi e tassi di cambio in relazione all'indice BigMac per diversi paesi, possiamo visitare il sito Web The Economist e giocare con lo strumento interattivo di confronto dell'indice Big Mac per diversi paesi. I dati sono disponibili sul sito Web dal 2011.

Indice Big Mac e inflazione

Osservando il cambiamento dei prezzi dei panini Big Mac, possiamo valutare come l'inflazione reale sta cambiando nel tempo in un determinato paese.

Nel 2011, The Economist ha affermato che l'Argentina stava falsificando i dati ufficiali sull'inflazione. L'indice Big Mac per questo paese ha mostrato l'esistenza dell'inflazione del 19%. Gli hamburger di Big Mac sono aumentati del 19% in Argentina, mentre l'inflazione annuale ufficiale segnalata dal governo argentino era quasi il doppio - il 10%.

Come risultato di queste accuse, si è verificata una situazione bizzarra. Nel 2012, il prezzo del Big Mac in Argentina è crollato improvvisamente del 26%. È accaduto a seguito di azioni del governo argentino volte a ridurre artificialmente il prezzo di questo particolare sandwich, in modo che l'Argentina abbia ottenuto buoni risultati nel Big Mac Index. I ristoranti sono stati costretti a vendere sandwich Big Mac a un prezzo molto più basso (circa 29 pesos) rispetto ad altri sandwich offerti (circa 45-50 pesos).

bigmac-3

Cosa ne pensi?
Io
Il 33%
interessante
Il 67%
Eh ...
0%
Shock!
0%
Non mi piace
0%
ferita
0%
Circa l'autore
Alicja Nowak
Alicja Nowak
Un trader attivo su un singolo conto Forex dal 2014, fortemente interessato al tema dell'economia, degli affari e dei mercati dei capitali. Da oltre 10 anni strettamente associato al mondo dell'IT e alle nuove tecnologie, programmatore, appassionato di marketing su Internet. Appassionato di trascorrere del tempo all'aperto circondato dalla natura e dal verde o praticare yoga.

Lascia una risposta